Camerota, napoletani aggrediscono proprietaria rosticceria: lei scoppia in lacrime impaurita

Forse la pizza era troppo fredda o nelle crocchette mancava la mozzarella, fatto sta che un gruppo di turisti, provenienti dal napoletano e dal casertano, hanno aggredito e minacciato la proprietaria di una pizzeria-rosticceria a Marina di Camerota. I fatti risalgono a ieri sera. Un sabato affollato tra le strade del paese cilentano stava per trasformarsi in qualcosa di peggio. Secondo la ricostruzione dei presenti, il gruppo di vacanzieri, che alloggia in un appartamento in piazza San Domenico, ha ordinato da mangiare all’interno del locale sito in via Bolivar. Il cibo non è stato di loro gradimento e i prezzi sarebbero stati troppo alti. Il capo famiglia ha cominciato a sbraitare e ad offendere con parole grosse la proprietaria del locale dinanzi ad altri clienti. I turisti hanno lasciato tutto sul tavolo e sono andati via senza pagare parte del conto. La donna che stava lavorando è scoppiata in lacrime ma ha deciso di non denunciare il fatto ai carabinieri.

©Riproduzione riservata