Da Camerota a Sapri, tenta di truffare mezzo Cilento: 50enne acciuffato

I carabinieri della compagnia di Sapri hanno denunciato alla procura di Lagonegro un cinquantenne residente a Napoli, per il reato di truffa commessa ai danni di un’anziana donna residente nel comune di Santa Marina. I carabinieri della stazione di Vibonati hanno impiegato pochissime ore per risalire all’esatta identità di D.R.U., nato a Napoli nel 1957, che la scorsa mattina a bordo di una Renault Scenic è giunto nei pressi dell’abitazione della malcapitata e, simulando la consegna di un pacco a nome del figlio, riusciva a farsi consegnare dall’anziana la somma di 200 euro. Lo stesso è riuscito poi ad allontanarsi consegnando alla vittima una scatola contenente un inutile pezzo di ferro. L’azione di controllo da parte delle forze dell’ordine è stata determinante per identificare il reo, ma ancor di più risulterebbe necessario, da parte di tutti i cittadini, segnalare e sensibilizzare soprattutto le persone anziane nell’evitare di accettare qualsiasi tipologia di proposta, contratto o vendita che preveda l’immediata consegna di danaro a fronte di un presunto accordo stipulato con qualche parente. L’uomo aveva tentato di mettere a segno altre truffe del genere in mezzo Cilento. Un caso era anche stato segnalato a questo giornale da un’anziana donna di Marina di Camerota.

©Riproduzione riservata