• Home
  • Cronaca
  • Il Giornale del Cilento chiama, “Striscia la Notizia” risponde e sbarca a Marina di Camerota

Il Giornale del Cilento chiama, “Striscia la Notizia” risponde e sbarca a Marina di Camerota

di Luigi Martino

Era il 4 febbraio 2011 quando uno dei cronisti di questa testata ha inviato una mail informativa al Gabibbo, per invitare la redazione di “Striscia la Notizia” a visitare il palazzetto dello sport di Marina di Camerota.

Il palazzetto dello sport è un gigante immobile, baluardo incompleto e lasciato a marcire dall’azione dell’acqua, del vento e del sole. Secondo la Sopraintendenza di Salerno è un’opera abusiva, nonstante l’ok della Comunità Europea e i finanziamenti ottenuti, la costruzione del palazzetto è bloccata, “per un’ autorizzazione scaduta”, viene a più riprese spiegato dai vari politici di turno. Il comune ha ottenuto fondi per 1’300’000,00 euro, i lavori sono iniziati nel giugno del 2007. Fino al 2009, data di interruzione dei lavori, sono stati spesi circa 800’000,00 euro.

Ecco la mail inviata dal cronista di questa testata, Luigi Martino, in data 4 febbraio 2011, con allegate diverse foto della struttura:

Egregia redazione di “Striscia la Notizia”,
questa mail ha lo scopo di informare Voi del totale stato di degrado ed abbandono in cui riversa un’opera incompiuta situata nel paese dalla quale sto scrivendo. L’opera in questione è il ”Palazzetto dello sport” di Marina di Camerota, piccolo comune costiero in provincia di Salerno, situato all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Io sono un ragazzo 18enne, che ha interesse nello sviluppo del proprio territorio e non sopporto in maniera più assoluta situazioni simili a quella da me segnalata. Collaboro da ormai 2 anni con il giornaledelcilento.it, una testata on-line molto apprezzata a livello regionale, che espone quotidianamente i problemi del territorio, per cercare di risollevare la situazione.

Poco tempo fa, precisamente ad Ottobre 2010, un’associazione di stampo culturale e ricreativo, ha provato a smuovere un pò le acque, ma ahimè mi dispiace rilevare che nulla in questi mesi è accaduto. Il Palazzetto dello sport hanno cominciato a costruirlo nel 2007, un’amministrazione che ormai non è più al potere, aveva ottenuto dei fondi per la costruzione di strutture sportive. I lavori sono stati interrotti nel 2009, causa la legge che impone i vincoli paesaggistici all’interno di alcune aree del Parco del Cilento. Nel frattempo nemmeno il semplice ed inesorabile trascorrere del tempo, che in questo paese tanti problemi ha “risolto”, pare aver posto una soluzione. L’amministrazione che ora è in carica, si è interessata del problema, ma pare che non ha avuto molta fortuna nel risolverlo. Oppure, tesi più accettabile, non ha mostrato impegno tale da risolvere la grave situazione.

Mi auguro vivamente che in questa occasione Voi che in giro per l’Italia avete risolto grandi problemi, Vi fate vivi qui a Marina di Camerota e trovate rimedio a questa indecenza. In attesa di un cortese e sollecito riscontro, approfitto per porgere i miei più cordiali saluti.

                                                                                             Luigi Martino

La redazione di Striscia ha subito accolto la nostra richiesta e più volte ha contattato la nostra testata per avere maggiori informazioni.

Questa mattina, Vittorio Brumotti, collaboratore della trasmissione di canale 5 e due cronisti del giornaledelcilento.it, si sono recati sul posto. Brumotti ha ripreso la strutture e le sue carenze, spiegando in maniera dettagliata la situazione e infine ha intervistato il sindaco Bortone per le ultime delucidazioni. La puntata verrà trasmessa fra 30 giorni circa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019