Policastro, inaugurata piazza dedicata ai libri e alla poesia

Un posto dove leggere, studiare e vivere momenti dedicati alla cultura. È stato inaugurato nei giorni scorsi a Policastro Bussentino «l’Angolo della Poesia de Petruciis», un angolo dedicato a momenti culturali nel giardino posto alle spalle della suggestiva cattedrale di Policastro. La manifestazione si è aperta con il rituale del taglio del nastro, da parte del sindaco Dionigi Fortunato, e la benedizione del piazzale da parte di don Antonino Savino. A seguire l’introduzione storica del professor Domenico Sateriano e della professoressa Concetta Cetrangolo, che hanno discusso sull’importanza della riscoperta di personaggi  influenti  del nostro passato e del valore storico delle nostre meravigliose zone.

Il conte di Policastro Giovanni Antonio de Petruciis, a cui l’angolo poesia è stato dedicato, visse nel 1455-1486. Entrò, ancora giovane, nella corte napoletana come consigliere e segretario regio.  Uomo colto, accademico pontaniano, studioso della poesia e del pensiero antico, ebbe contatti con i più celebri umanisti che insegnarono nello Studio napoletano nella seconda metà del Quattrocento, dai quali apprese la visione della vita propria degli umanisti. Aderì alla congiura dei Baroni contro il Re Ferrante, per questo motivo fu condannato a morte. Nella torre di San Vincenzo, dov’era stato rinchiuso, egli trasferì in un Canzoniere, una collana di ottantatré sonetti in un caratteristico volgare, il travaglio della sua anima torturata.

«L’amministrazione Fortunato è orgogliosa di aver realizzato questo progetto – ha detto il presidente del consiglio comunale Giovanni Fortunato –  Io invito tutti a visitare l’angolo poesia dedicato a Giovanni Antonio de Petruciis. Un luogo davvero suggestivo, situato alle spalle della Cattedrale di Policastro con un panorama meraviglioso che affaccia sul golfo. Un posto ideale per rilassarsi, dove i nostri figli potranno anche studiare e chiunque vorrà potrà leggere un libro o comporre un sonetto traendo ispirazione dalla bellezza del posto». La serata è stata allietata dal trio musicale  composto dal Soprano Marina Mega, dal violinista Vincenzo Bilo e dal pianista Giuseppe Ganzerli.

©Riproduzione riservata