Cilento, abusivismo edilizio: 20 nei guai. Scattano sequestri e sanzioni

I carabinieri della compagnia di Sapri, diretti dal capitano Michele Zitiello, e quelli della compagnia di Vallo della Lucania, guidati dal capitano Mennato Malgieri, hanno denunciato, nell’ultimo mese, più di venti persone per reati legati all’abusivismo edilizio nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano. L’ultima operazione, scattata pochi giorni fa, ha portato al sequestro di diverse strutture a San Giovanni a Piro, Torre Orsaia, Casalvelino, Ascea, Pisciotta e Centola.
Nel mirino degli inquirenti sono finite diverse strutture tutte costruite in modo abusivo senza i necessari permessi e in barba alla normativa vigente in materia. A Palinuro le forze dell’ordine hanno apposto i sigilli a due villette costruite da un imprenditore di Napoli in località Mingardina; a Casalvelino, invece, nei guai il proprietario di case vacanza. Stessa situazione a Pisciotta. A San Giovanni a Piro quattro nei guai per aver costruito strutture in difformità a quanto autorizzato.

©Riproduzione riservata