Vicenza espugna il Palazingaro di Sala Consilina

La Puntotel Sala Consilina inizia il girone di andata con una sconfitta. La squadra salese cede per 3-1 il match casalingo con l’Obiettivo Risarcimento Vicenza. Una gara strana quella giocata al PalaZingaro di Sala con le padrone di casa che hanno giocato un match gagliardo perso soltanto e sempre per aver ceduto il passo nelle fasi finali dei quattro set. Con questa sconfitta, la Puntotel è superata in classifica dalle cugine della Gricignano scendendo al penultimo posto in classifica, ma a cinque punti di distanza dal fanalino di coda Crovegli.  
Primo Set. Le due squadre scendono sul parquet del PalaZingaro molto concentrate. Si gioca punto a punto sin dalle prime fasi di gioco (8-9), in campo regna l’equilibrio (13-14) e non si lascia nulla al caso. Si combatte sotto rete, ma anche in fase difensiva c’è la massima concentrazione. L’andamento del set è sempre altalenante sino alle ultime palle. Alla fine hanno la meglio le biancoblu che vincono la frazione per 25-23.
Secondo Set. Si ritorna in campo e la musica non cambia. Le padrone di casa e le vicentine si equivalgono (5-5). Sala Consilina cerca l’allungo (10-6). A questo punto coach Rossetto chiama time out per strigliare Sestini e compagne, ma, al ritorno in campo, la Puntotel mantiene sempre quattro punti di vantaggio (12-8). Vicenza, poi, accorcia le distanze (16-15) e, questa volta, è coach Guadalupi a ricorrere al time out. Sala Consilina riprende a giocare bene, ma le due squadre sono sempre vicine (19-18).  Per Sala Consilina, però, il finale di set è fatale. L’Obiettivo, come accaduto nella prima frazione di gioco, riesce a prevalere sulle biancorosse (22-25) portandosi sul 2-0.
Terzo Set. Sotto di due set, Salvi e compagne non si scoraggiano, ma è Vicenza che parte bene (1-5). Guadalupi fa entrare Devetag per far tirare il fiato a  Lestini. La Puntotel riesce a recuperare (5-5) e si porta anche in vantaggio (15-11). In campo, però, ritorna l’equilibrio (19-19). Tra le fila biancorosse salgono in cattedra Di Iulio, Colarusso, Salvi e Martinelli (top scorrer a pari punti, 18, con la Milocco) che trascinano la squadra alla vittoria del set (25-22). La Puntotel si rimette in corsa.
Quarto Set. Le cicognine, sostenute dal solito caloroso pubblico, non mollano al cospetto di un Vicenza molto determinato. Si gioca punto a punto (13-13). Nella Puntotel entra anche Neriotti. Il risultato è sempre in parità (16-16). Le cicognine accusano un calo fisico e mentale e Vicenza ne profitta (18-21). Il finale è incandescente. Sul 20-23 Guadalupi chiama il time out. Vicenza, alla fine, a testa bassa riesce a chiudere il set (22-25) e il match vincendo per 3-1.

Puntotel Sala Consilina – Obiettivo Risarcimento Vicenza 1-3
(23-25; 22-25; 25-22; 22-25)

Puntotel Sala Consilina: Martinelli (18), Devetag (1), Lestini (8), Dekany (17), Salvi (7), Minervini, Neriotti, Colarusso (15), Di Iulio (4). N.E.  Brignole, Dall’Ara. Allenatore: Bernardo Guadalupi

Obiettivo Risarcimento Vicenza: Pastorello (1), Peretto (12), Sestini (5), Lanzini, Milocco (18), Andreeva (16), Baggi (5), Ghisellini (1), Fiori, Fronza (7), Cialfi (2). All. Rossetto

Arbitri: Stancati e Nicolazzo
Note – durata set: 28’, 28’, 28’, 28; tot 1,52’.