Capaccio, rubano benzina agricola e sfuggono ai carabinieri: arrestato 30enne marocchino

Infante viaggi

Rubano benzina agricola dai automezzi delle campagne capaccesi, poi scappano. Fuga breve, però, per Ezzaharaoui Ahmed, 30enne di origini marocchine già noto alle forze dell’ordine, arrestato dai carabinieri della compagnia di Agropoli, alle prime luci dell’alba di mercoledì, con l’accusa di furto aggravato e danneggiamento.

Durante un servizio di controllo del territorio, gli uomini della stazione di Capaccio Scalo, camminando per le campagne di Gromola, hanno notato dei movimenti strani intorno a una Fiat Punto. Insospettiti, hanno deciso di effettuare un controllo. Alla vista della pattuglia, però, il conducente ha improvvisamente accelerato, cercando di sfuggire al controllo.

  • assicurazioni assitur

Il breve inseguimento si è protratto fino al depuratore, in prossimità del fiume Sele, quando la Punto ha abbattuto il cancello di recinzione, fermandosi, e i due compagni, entrambi cittadini extracomunitari, hanno abbandonato il veicolo e sono scappati per la campagna circostante. I militari sono riusciti a bloccare il trentenne marocchino. All’interno della sua auto, risultata rubata a Capaccio nello scorso mese di aprile, sono state trovate 15 taniche da 25 litri ciascuna con all’interno la benzina agricola. E da altre indagini, è stato scoperto che gran parte delle taniche erano state rubate durante la stessa notte da un’azienda agricola di Capaccio. L’uomo è stato arrestato in attesa del rito direttissimo previsto per il pomeriggio.

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro