• Home
  • Cronaca
  • Moio della Civitella, quattro rinviati a giudizio: c’è il sindaco e il suo vice

Moio della Civitella, quattro rinviati a giudizio: c’è il sindaco e il suo vice

di Luigi Martino

Il presidente del tribunale di Vallo della Lucania Elisabetta Garzo, attualmente con funzioni di gip, ha disposto il rinvio a giudizio per il primo cittadino di Moio della Civitella, per il suo vice, per il responsabile dell’ufficio tecnico e per un imprenditore di Montano Antilia. Falso aggravato e turbativa d’asta nell’assegnazione del servizio di mensa scolastica, sono questi i reati dei quali sono accusati i quattro.

Le indagini sono concluse e il rinvio a giudizio ha stabilito che il primo dibattito in aula avverrà il prossimo 18 settembre davanti al giudice Antonella Bove. Secondo Garzo « il sindaco Antonio Gnarra, il vice Claudio Stifano, il responsabile Angelo Stifano e il titolare della Stemat Gerardo Forte,  avrebbero  turbato un’asta pubblica, per un ammontare di 20mila euro annui, con condotte omissive e falsi al solo fine di danneggiare la Cooperativa di Ruggiero e nel contempo avvantaggiare la Stemat».

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019