Capaccio, il consorzio provvederà alla pulizia di fossi e canali per prevenire nuovi allagamenti

Il Consorzio di Bonifica di Paestum provvederà alla pulizia di fossi, canali di scolo, alvei e sponde di corsi d’acqua di sua gestione diretta o attraverso un’apposita ordinanza rivolta a proprietari di fondi laterali e frontisti di terreni agricoli. Lo ha richiesto il Comune di Capaccio a seguito dei danni causati dalle forti piogge del 15 e 16 ottobre scorsi.

Nello specifico, il consorzio assicurerà la regolare manutenzione del reticolo di fossi e canali di scolo regolari posti a confine delle strade e a ripristinarli se abbandonati, ricoperti o intasati, rimuovere dagli alvei e dalle sponde dei corsi d’acqua ogni materiale che ostacoli il regolare deflusso delle acque, effettuare il taglio e successivamente la manutenzione di piante cresciute lungo le sponde. Le abbondanti piogge del 15 e 16 ottobre hanno causato danni alla rete viaria comunale, alla rete fognaria, ad abitazioni, locali commerciali e terreni, per la maggior parte allagatisi a seguito dell’esondazione di corsi d’acqua, mettendo in pericolo l’incolumità stessa delle persone e causando danni economici. «I sopralluoghi effettuati dopo gli allagamenti hanno consentito di appurare che il non corretto deflusso delle acque piovane è stato causato dalla carente manutenzione delle scoline dei terreni di proprietà e dei fossi canali – spiega il sindaco Italo Voza – Considerato che siamo nella stagione delle piogge e che nell’eventualità di precipitazioni consistenti è prevedibile il ripetersi di allagamenti, riteniamo che occorra adottare con urgenza tutti gli accorgimenti necessari per evitare situazioni che potrebbero causare ulteriori danni, ma soprattutto mettere in pericolo l’incolumità della gente».