Operazione ‘Twist’: esercitazioni, particolari e immagini

Infante viaggi

Si è conclusa nella giornata di sabato l’operazione ’Twist’ contro il rischio di un possibile tsunami scatenato dal distaccamento di una parete rocciosa dal vulcano sottomarino Palinuro. L’operazione ha visto coinvolti migliaia di volontari di ogni corpo dello Stato, i comandanti, le amministrazioni, i cittadini e gli alunni delle scuole. Ci sono dunque dispersi, vittime, situazioni di soccorso, emergenze e c’è bisogno di attuare un piano. L’operazione è stata organizzata dal dipartimento di protezione civile nazionale e finanziato anche dalla commissione europea. Le attività operative si sono concentrate in particolare in nove località della provincia di Salerno con la previsione di un’onda di maremoto innescata da una frana del vulcano sottomarino Palinuro. Sono stati allestiti scenari operativi in mare e sulla terraferma, con la simulazione di attività di ricerca e recupero dispersi, allontanamento e assistenza alla popolazione, e valutazione del rischio ambientale. Il sistema di protezione civile è stato testato a livello centrale, regionale e locale, con l’attivazione dei vari centri di coordinamento e il coinvolgimento delle squadre internazionali e degli esperti europei provenienti da  Croazia, Francia, Grecia, Malta, Portogallo e Spagna.

Nel Cilento hanno preso parte i comuni di Camerota, Centola, Futani e Capaccio. Sabato, terzo e ultimo giorno di prove, il capo del dipartimento italiano ha fatto visita ai comuni del Parco. Franco Gabrielli ha stretto la mano ai primi cittadini cilentani ed ha visitato i vari centri di coordinamento sparsi sul territorio e allestiti logicamente per l’occasione. Incrementare la consapevolezza dei cittadini e delle istituzioni sul rischio maremoto, sia attraverso attività operative, sia attraverso iniziative di formazione e diffusione della conoscenza. Questo il principale obiettivo del progetto Twist, promosso d’intesa con la Regione Campania e la Provincia di Salerno, in collaborazione con la Prefettura.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro