Ladri sotto l’albero in tutto il Cilento: a Natale rubati oro, pc e contanti. Un arresto

Infante viaggi

Sono diversi i colpi messi a segno e sventati dai carabinieri nella notte della vigilia e in quella di Natale. Secondo gli inquirenti i ladri avrebbero scelto le sere del 24 e 25 perchè molte famiglie si spostano dalla propria abitazione per raggiungere parenti che abitano nella stessa città oppure più lontano. Sono tre gli episodi più importanti. Il primo è culminato con un arresto di un pluripregiudicato, il secondo con un inseguimento, mentre sul terzo indagano le forze dell’ordine.

Capaccio I carabinieri della locale stazione hanno arrestato, in flagranza del reato di furto aggravato, il 37enne Antonio Romano, pluripregiudicato originario di Pomigliano d’Arco, ma residente a Capaccio. L’uomo è stato sorpreso dai militari dell’Arma mentre rubava attrezzature dal deposito di un’abitazione privata sita in via Vicinale Scorza, in località Scigliati. Nella sua auto aveva già caricato un decespugliatore, un tagliasiepi ed un gruppo elettrogeno. I carabinieri lo hanno ammanettato, la notte di Natale, mentre caricava altri utensili con in mano un’ascia, utilizzata per introdursi all’interno del capannone degli attrezzi, posta sotto sequestro. L’uomo, che ha numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, è ora agli arresti domiciliari e sarà sottoposto a processo per direttissima. La refurtiva è stata già restituita ai legittimi proprietari.

Albanella Tornano a casa la notte di Natale e trovano tutto sottosopra, riuscendo a sorprendere i ladri in fuga e, dopo un lungo inseguimento, a trascrivere il numero di targa. I topi d’appartamento hanno svaligiato la villa di una coppia di Albanella. Dall’abitazione in via Fravita i ladri hanno portato via oggetti, più di mille euro in contanti, oro e preziosi per un valore di circa 4 mila euro. I coniugi, insieme al loro bimbo, erano appena rientrati dal cenone natalizio tenuto a casa di parenti, quando hanno scoperto il furto. Il marito si è accorto della presenza dei malviventi, i quali si sono subito dati alla fuga a bordo di un’Audi nera. L’uomo li ha inseguiti per diversi minuti riuscendo anche a prendere il numero di targa. Sotto choc la moglie che si è vista casa a soqquadro e portare via numerosi ricordi in oro e regali di battesimo del figlio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Matinella che hanno subito controllato il numero di targa, che però è risultata intestata rubata.

  • Vea ricambi Bellizzi

Sala Consilina Furto nella notte di Natale a Sala Consilina. A farne le spese è stata una famiglia abitante nella frazione di Trinità, visitata da ignoti mentre i proprietari dormivano. Ad accorgersi del furto è stato il figlio che, rincasando dopo aver trascorso con gli amici la notte di Natale, ha trovato la brutta sorpresa. Due personal computer, due telefonini cellulari ed oggetti preziosi è stato il bottino racimolato dai ladri che hanno messo a soqquadro l’abitazione. Sul posto sono giunti i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Sala Consilina che hanno avviato le indagini per cercare di dare un volto ai malviventi.

Teggiano I ladri, approfittando della momentanea assenza dell’allevatore, si sono introdotti all’interno di un ovile, riuscendo a portare via circa 40 agnellini da latte, procurando un danno di oltre tremila euro. Non è la prima volta che in occasione delle festività natalizie si verificano fatti del genere nel Vallo di Diano. Nello stesso periodo, infatti, lo  scorso anno da un allevamento di ovini a San Pietro al Tanagro ignoti portarono via un centinaio di agnelli. Sul caso indagano i carabinieri della stazione locale. 


©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi