Calcio violento nel Cilento, capo ultras condannato a 10 mesi di reclusione e 5 anni di daspo

Il questore di Salerno ha emesso un provvedimento di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (Daspo) per 5 anni, con prescrizione di comparizione personale, nei confronti del capo ultras dell’Agropoli, ritenuto responsabile di violenza nelle manifestazioni sportive nel derby contro la Battipagliese. Il 43enne alla fine del match, valevole per il campionato nazionale di calcio di serie D girone I, che si è disputato allo stadio ‘Raffaele Guariglia’ di Agropoli domenica 22 febbraio, ha partecipato agli scontri colpendo una automobile dei tifosi avversari con un palo di legno. Era già sottoposto a Daspo dal 16 ottobre del 2013, ma nonostante tutto si è recato al campo sportivo ed è stato arrestato dai carabinieri in seguito all’aggressione. 

©Riproduzione riservata