• Home
  • Cronaca
  • Cicerale, tenta il suicidio bevendo la candeggina: 72enne salvata in ospedale

Cicerale, tenta il suicidio bevendo la candeggina: 72enne salvata in ospedale

di Luigi Martino

Siamo a Cicerale e sono da poco passate le 15 di mercoledì quando una donna di 72 anni ha tentato il suicidio bevendo un sorso di candeggina. L’anziana è residente ad Ogliastro e vive in casa con altri componenti della famiglia. Sono stati proprio quest’ultimi ad allertare i soccorsi. Sul posto è giunta una ambulanza dell’Humanitas di Santa Venere che ha trasportato l’anziana all’ospedale ‘San Luca’ di Vallo della Lucania, mentre era ancora in preda al raptus suicida. La 72enne è stata sottoposta ad una lavanda gastrica, nel corso degli accertamenti, si è anche scoperto che più volte, in passato, la donna aveva tentato di farla finita, fortunatamente senza mai riuscirci. I medici hanno raccomandato i familiari di stare più vicini alla donna perchè potrebbe ritentare gesti simili.

©
Twitter @martinoluigi92

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019