• Home
  • Cronaca
  • Agropoli, omicidio Allegretti smentito il giardiniere dall’autopsia: strangolata

Agropoli, omicidio Allegretti smentito il giardiniere dall’autopsia: strangolata

di Luigi Martino

La dichiarazione dell’uomo  al pm :”L’ho colpita alla testa legandole mani e piedi per impedirne la fuga”.
Ma dall’autopsia sembra sia emersa un’altra causa, lo strangolamento. Quindi dopo l’esame autoptico, eseguito dal medico legale incaricato dal tribunale di Vallo della Lucania viene smentita la versione dell’uomo. La prostituta 48enne trucidata ad Agropoli dopo un tentativo fallito di rapina, il cui cadavere è stato ritrovato seppellito in un terreno privato lo scorso 22 dicembre quindi, non è stata assassinata come ha dichiarato il reo-confesso, Costabile Piccirillo. Il giardiniere 38enne aveva ammesso al pm Renato Martuscelli l’assassinio della donna, dichiarando di averla colpita con un bastone e di averle chiuso la bocca con un fazzoletto al quale aveva applicato del nastro isolante.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019