Pd, si va al voto con l’incubo dei brogli: seggi aperti dalle 8 alle 21 | LA MAPPA

0
5

Il travagliato cammino verso il voto per la scelta del candidato presidente alla Regione sconquassa i democratici che hanno registrato anche la rinuncia di Gennaro Migliore. Mancano poche ore all’inizio delle votazioni per eleggere il candidato campano. Il più vicino ai cilentani e ai valdianesi pare essere Vincenzo De Luca, ex sindaco di Salerno decaduto. In queste ore i tesserati sono impegnati nell’allestimento dei saggi. I materiali sono già stati distribuiti. Sarà possibile votare da domenica mattina alle 8 fino alle 21 di sera dello stesso giorno. Diciassette seggi saranno allestiti a Salerno città, quattro a Battipaglia, tre ad Eboli e Pontecagnano, due a Pagani e Camerota. Venticinque, invece, i comuni dove non sono stati allestiti seggi. I cittadini di questi centri, infatti, dovranno andare a votare nei comuni limitrofi. Si tratta per lo più di comuni interni e di modeste dimensioni come Campora (vota a Stio), Casalvelino (vota ad Ascea), Casaletto Spartano (vota a Tortorella), Castelcivita (vota a Controne), Castelnuovo di Conza (vota a Valva), Castiglione dei Genovesi (vota a Giffoni Valle Piana), Conca dei marini (vota ad Amalfi), Furore (vota ad Amalfi), Laviano(vota a Valva), Monteforte Cilento (vota a Magliano Vetere), Ogliastro Cilento (vota ad Agropoli), Orria (vota a Stio), Positano (vota ad Amalfi), Praiano (vota ad Amalfi), Roccagloriosa (vota a Torre Orsaia), Romagnano al Monte (vota a Buccino), Roscigno (vota a Corleto Monforte), Salvitelle (vota a Caggiano), Santomenna (vota a Valva), Scala (vota a Ravello), Serramezzana (vota a San Mauro Cilento), Sicignano degli Alburni (vota a Serre), Trentinara (vota a Capaccio), Celle di Bulgheria (vota a Torre Orsaia) e Montano Antilia (vota a Laurito).

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here