Gerenza


Editore

Gerardo Di Maio

Ingegnere, imprenditore turistico ed editore del Giornale del Cilento.
Editore

Alessandro Infante

Determinato, vulcanico e intraprendente. Imprenditore nel sangue, amante del territorio, appassionato di storia medievale. Divenire editore del Giornale del Cilento è stato uno dei regali più belli della mia vita.
Direttore responsabile

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Caporedattore

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di regalare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti e immagazino abbracci senza essere sfiorato.

Collaboratori

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Collaboratori

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Collaboratori

Pasquale Sorrentino

Giornalista dal 2004. Inizio da cronista sportivo al Corriere dell’Umbria e dal 2009 responsabile di cronaca nera e giudiziaria al Corriere di Maremma. Dal 2011 corrispondente de ‘Il Mattino’. Collaboratore anche di Italia2tv e Radio Alfa e scrivo per il blog ‘La Mosca del Mattino’. Dal 2019 racconto il Vallo di Diano per il Giornale del Cilento.
COMMERCIALE

Giuseppe Guzzo

Amo viaggiare e fare nuove esperienze. La conoscenza di nuove cose e culture, penso mi rendi una persona migliore e di larghe vedute. Accettai la sfida “emigrazione” negli UK, per mettermi alla prova e uscire dalla zona di comfort proprio per la sete di conoscenza e sfide continue. Ora mi occupo di Marketing e Vendita nel Cilento.
COMMERCIALE

Vincenzo Pecoraro

Social media & web marketing per inclinazione naturale: ho sempre morso la strada e vissuto in mezzo alla gente cercando confronto e dibattito per un miglioramento personale. Cresciuto ad Alfano ma figlio di due paesi, rivendico le mie origini cilentane cercando di raccontare i luoghi e la socialità in cui sono immerso. Appassionato di sport e di calcio in generale, il mio obiettivo nella vita non è semplicemente vincere ma farlo attraverso una buona trama che lasci un segno, un marchio riconoscibile.
FONDATORE

Maurizio Troccoli

Non credo interessi il mio curriculum. Credo che al lettore interessi sapere piuttosto perché fidarsi. Prima ho imparato a fare i servizi giornalistici, presto ho dovuto imparare a fare i giornali. Per fare entrambi è necessario coltivare la responsabilità di una missione altruista. Provare, cioè fornire prova di avere torto, può essere un buon esercizio. Perché è la verità che deve appassionare, non l’aver ragione. Si impara che le strade del racconto, per fortuna, cambiano, ma tutte, vecchie e nuove, portano all’antico mestiere: cercare notizie, verificarle, diffonderle con onestà. Si impara che se scrivi male dell’avversario di tizio, ti considererà un bravo giornalista. Se ne scrivi bene, non ti considererà un cattivo giornalista, ma un giornalista di parte. Come si impara che sui social molti si offrono per lezioni di giornalismo, soprattutto se spiazzati, storditi dalle verità. Si impara l’autocensura di tanti. E spesso ci si accorge che potrebbe dipendere da un eccesso di protagonismo, che si sostituisce alla missione altruista. Le verità, si spera che i giornalisti non le determinino. Neppure in parte. Potranno così raccontarle tutte, ma proprio tutte.

Giornale del Cliento

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019