Parco nazionale del Cilento e associazione italiana Somelier Campania unite per valorizzare la filiera vitivinicola nell’area protetta

0
9

Un protocollo d’intesa per la valorizzazione della filiera vitivinicola nell’area protetta. E’ stato firmato giovedì, presso la sede dell’ente Parco di Vallo della Lucania, dal presidente del Parco Tommaso Pellegrino, e la presidente dell’associazione italiana Somelier della Campania, Nicoletta Gargiulo, alla presenza della delegata Ais Cilento e Vallo di Diano, Maria Sarnatano. La collaborazione scaturisce dall’identità di obiettivi comuni come la tutela delle produzioni agroalimentari e la promozione del valore dell’enogastronomia di qualità anche da un punto di vista salutistico. Il protocollo di intesa mira dunque a creare un rapporto permanente ed organico che porti alla realizzazione di una serie di attività congiunte tra le quali il recupero dei vitigni autoctoni nell’area parco e la promozione della Dieta mediterranea e del bere responsabile in tutto il territorio. Prevede la realizzazione di attività tese allo studio e alla valorizzazione delle produzioni vitivinicole nel territorio del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here