Santa Marina, costruzioni abusive: Consiglio di Stato dà ragione al Comune

Con la sentenza depositata il 27 ottobre dalla segreteria del Consiglio di Stato, è stata «sciccottata» l’azione della Soprintendenza nei confronti del Comune di Santa Marina. Infatti, il Consiglio di Stato, ha dichiarato «illegittimi e infondati i provvedimenti adottati a danno dei cittadini e del Comune di Santa Marina» in merito alla vicenda che aveva visto, da un giorno all’altro, dichiarare da parte della Soprintendenza circa due ettari di territorio comunale, e con essi centinaia di immobili localizzati, sottoposti a vincolo paesaggistico, e quindi abusivi. Ora, dopo oltre due anni di continuate tensioni e preoccupazioni, che avevano messo a dura prova non solo il Comune di Santa Marina, improvvisamente impedito nella sua azione di riqualificazione e messa in sicurezza del territorio, ma anche i cittadini della zona dichiarata dalla Soprintendenza sottoposta a speciali vincoli, il Consiglio di Stato ha dato torto alle ragioni poste in essere dalla Soprintendenza in parola e pienamente ragione alla linea sempre sostenuta dal Comune di Santa Marina.

©Riproduzione riservata