Maxi rissa, 6 persone arrestate: donna colpita al ventre con martello

Venerdì pomeriggio i carabinieri della compagnia di Sala Consilina hanno arrestato sei persone, di età compresa tra i 20 e i 50 anni, per il reato di rissa aggravata. Tutto è successo intorno alle 14, dopo pranzo. In pieno centro cittadino, a Sala Consilina, vicino all’abitazione di uno dei gruppi che si sono fronteggiati, si è scatenata una rissa. Da una parte c’era una madre con quattro figli, mentre dall’altra un uomo con un figlio minorenne. Il più piccolo del gruppo è stato denunciato alla procura dei minori. Nella colluttazione la donna di 50 anni ha avuto la peggio. Sarebbe stata colpita con un martello al ventre, ricevendo poi anche diversi giorni di prognosi dall’ospedale di Polla dove è stata ricoverata. La rissa è scoppiata per cause in corso di accertamento da parte degli inquirenti, molto probabilmente legate a questioni economiche, dovute alla mancata dazione di denaro in seguito a una vendita di un elettrodomestico. Ora gli arrestati sono in regime di arresti domiciliari, in attesa di comparire dinnanzi al giudice del tribunale di Lagonegro nella mattinata odierna, in rito direttissimo.

©Riproduzione riservata