Allarme furti nel Vallo di Diano, ancora Sant’Arsenio nel mirino dei delinquenti: si pensa a ronde notturne

Sempre più preoccupante l’ondata di furti e rapine che sta colpendo il Vallo di Diano in questi ultimi giorni e ancora Sant’Arsenio sotto il mirino dei delinquenti. Questa volta a essere colpita un’azienda ubicata in via Fosso del Mulino. I ladri, infatti, penetrati all’interno del capannone dell’azienda di materiale edile hanno fatto razzia di attrezzature varie caricate su un forgone anch’esso di proprietà della struttura.

I proprietari scoperto il furto hanno immediatamente allertato i carabinieri della stazione di Polla che si sono attivati per tentare di risalire agli autori del furto. A preoccupare sia cittadini che autorità la drammatica escalation che sta interessando un intero comprensorio e che va a colpire indiscriminatamente privati cittadini e aziende di diversa tipologia. L’ultimo in ordine di tempo il furto in un appartamento di via Fontana Maggiore. Quì i ladri hanno fatto incetta di danaro e preziosi mentre in un’altro appartamento non avendo trovato nulla di particolarmente costoso per vendetta hanno praticamente distrutto tutto.

Modus operandi I malviventi citofonano alla vittima prescelta se risponde per non destare sospetti fingono di chiedere informazione su un fantomatico studio medico situato nelle immediate vicinanze dell’appartamento al contrario passano all’azione.

Nel Vallo di Diano l’allerta è ai massimi livelli tanto che si vocifera di organizzare ronde notturne.

©Riproduzione riservata