Si finge carabiniere e promette ad anziano di sposarlo, ma lo truffa: arrestata pregiudicata

Una truffa studiata nei dettagli per ingannare un anziano malato di Sala Consilina. Ma i carabinieri della compagnia locale, coordinati dal capitano Davide Acquaviva, hanno messo fine al raggiro arrestando una donna di Solofra, pregiudicata, per il reato di false dichiarazioni a Pubblico Ufficiale e circonvenzione di incapace e denunciando un complice. La donna aveva dichiarato di essere un maresciallo dell’arma dei carabinieri della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, e aveva promesso alla vittima di sposarlo e per questo di voler acquistare una casa.

I militari della stazione di Sala Consilina diretta dal luogotenente Cono Cimino, venuti a conoscenza della notizia di reato della donna, hanno avviato le indagini e rintracciato l’auto della truffatrice presso l’abitazione dell’anziano valdianese. Lei è stata arrestata, mentre un uomo è stato denunciato per concorso nel reato. Un raggiro studiato ad hoc, dove la donna era riuscita anche ad ottenere dall’anziano – affetto da malattia neurodegenerativa – la sua carta bancomat con il relativo pin, una cartella con i suoi documenti per l’accensione di un finanziamento ed un telefono cellulare, preso per evitare che il malcapitato allertasse le forze di polizia. I militari hanno accertato che la donna, nei giorni precedenti, aveva preso dall’anziano alcuni monili in oro e danaro, che poi è stato recuperato dai carabinieri di Sala Consilina e restituito ai familiari, tutori della vittima. La donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

©Riproduzione riservata