Si conclude l’8° edizione di ‘A scuola nel Parco’: ecco tutte le iniziative in programma

Infante viaggi

Si avvia a conclusione l’ottava edizione del programma di educazione ambientale “A Scuola nel Parco” 2013-2014, con la manifestazione di chiusura  giovedì 5 giugno, in concomitanza con la Giornata Mondiale dell’Ambiente, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, nella cornice del Savoy Beach Hotel di Paestum e vedrà la partecipazione di 21 classi per un totale di 350 alunni. Nel corso della manifestazione saranno premiati i migliori elaborati e lavori realizzati dalle classi aderenti al concorso “Premio a scuola nel parco”, giunto quest’anno alla terza edizione.

Saranno raccontate le esperienze educative svolte dai ragazzi, presentati gli elaborati, mostrati i lavori realizzati dalle scuole e conferiti i premi alle classi più meritevoli, appartenenti ai seguenti istituti scolastici: istituto comprensivo Agropoli-San Marco, istituto comprensivo “Rossi Vairo” di Agropoli, istituto comprensivo di “Brandileone” di Buonabitacolo, istituto comprensivo di Capaccio-Paestum, istituto comprensivo di Casal Velino, istituto comprensivo di Castellabate, istituto comprensivo “L. Da Vinci” di Omignano, istituto omnicomprensivo di Piaggine, istituto comprensivo “T. Gaza” di San Giovanni a Piro, istituto comprensivo Santa Marina di Policastro, istituto comprensivo “Santa Croce” di Sapri. Nel corso della giornata saranno illustrati i risultati del programma didattico-educativo e verranno presentate le nuove iniziative organizzate dall’Ente Parco, per l’anno scolastico 2014-2015 nel campo dell’educazione ambientale.

Le tematiche oggetto del concorso sono state: Biodiversità (ecosistemi e biodiversità, tutela e conservazione della flora, della fauna, del suolo, delle acque e del mare ); Paesaggio (tutela e gestione del paesaggio; tutela delle identità e valorizzazione dei beni culturali e ambientali); Sviluppo sostenibile (clima e cambiamenti climatici, l’impronta ecologica, l’energia, i consumi e il ciclo dei rifiuti); Educazione alimentare (cibo e ambiente, sostenibilità dell’alimentazione: la dieta mediterranea, un modello di dieta sostenibile; sapere i sapori, il patrimonio agro-alimentare ed eno-gastronomico del territorio); Sport & Natura (le pratiche sportive sostenibili per la conservazione e la valorizzazione delle aree protette).

L’obiettivo principale del concorso è stato quello di avvicinare i giovani alla conoscenza ed alla difesa dell’ambiente, alla promozione ed alla diffusione di comportamenti ecosostenibili. Il concorso si inserisce in un programma di educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile più ampio, già avviato da alcuni anni, dall’Ente Parco, che ha l’obiettivo di promuovere la sensibilizzazione dei giovani alle tematiche ambientali, facendo acquisire loro competenze e conoscenze traducibili in nuove capacità comportamentali più consapevoli e responsabili, e favorire la nascita di nuovi “ecocittadini consapevoli”.

In occasione della manifestazione conclusiva sarà presentato, il progetto “Un Fumetto per l’Ambiente”, proposto dall’Istituto Gestione della Fauna – onlus e condiviso dall’Ente Parco. L’iniziativa, unica nel suo genere, propone il fumetto come strumento di divulgazione didattico-scientifica delle realtà ambientali, storiche, archeologiche, faunistiche e botaniche del Parco, con una particolare attenzione alla tutela ed alla salvaguardia delle specie a rischio. Il primo fumetto ha come personaggio Gianni leprotto, una lepre antropomorfizzata come, del resto lo sono, anche tutti gli altri amici che faranno parte della storia.

  • Vea ricambi Bellizzi

Il disegno del personaggio ha un sapore disneyano, stile a cui sono abituati i ragazzi tra i 6 ed i 12 anni, verso cui è rivolta questa prima opera del Fumetto per l’Ambiente. Il progetto promosso dall’ente Parco è stato realizzato con il contributo della Regione Campania, assessorato all’Ambiente – settore ecologia attraverso i fondi Cea del Parco, nell’ambito della programmazione Infea, ad avvalorare l’importanza di questo progetto per la didattica ambientale. Sono stati chiamati a prestare la loro opera, in questo primo progetto editoriale, i maestri della Scuola Romana dei Fumetti.

Il programma “A Scuola nel Parco” è stato avviato nell’anno scolastico 2013-2014, durante il quale sono stati realizzati percorsi didattici brevi o approfonditi (3 o 5 incontri) in aula e sul campo, con laboratori ed escursioni tenuti nei diversi ambienti del Parco. L’adesione al programma di educazione ambientale “A Scuola nel Parco”, giunto alla sua ottava annualità, è stata considerevole ed ha interessato circa il 35 per cento delle scuole materne, primarie, secondarie di I° e II° grado dell’area del Parco. Ha coinvolto in tutto 156 classi, per un totale di 2000 alunni, che hanno seguito il programma educativo e realizzato percorsi didattici sulla biodiversità, paesaggio, sviluppo sostenibile, educazione alimentare, sport e natura ed hanno partecipato con 21 elaborati prodotti al concorso per l’educazione ambientale scolastica.

Il programma educativo, articolato in moduli, percorsi e unità didattiche, contiene una serie di proposte educative, studiate in modo differenziato per i diversi cicli scolastici e collegate alla programmazione didattica e formativa. La scoperta dell’immenso patrimonio ambientale e culturale del Parco è al centro dell’offerta educativa e rappresenta il punto di partenza per sviluppare competenze, saperi e abilità trasferibili e trasversali a diverse discipline, per organizzare processi di apprendimento e per promuovere una fruizione ragionata e sostenibile dei beni ambientali e culturali del Parco. Il risultato è un’offerta di 5 moduli (macro aree tematiche), 23 percorsi tematici e quasi 200 unità didattiche, differenziate per target scolastico.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro