Russia, cilentano vince i campionati mondiali di fisarmonica

0
22

La manifestazione musicale organizzata dalla Confederation Mondiale de l’Acordéon (fisarmonica), giunta alla 63^ edizione, ha avuto luogo dal 24 al 29 settembre a Samara, una grande città situata nella parte centro-orientale della Russia europea. Alla prestigiosa rassegna internazionale hanno partecipato i migliori musicisti di fisarmonica classica, variéte, bayan mix, national trophée, enseble e diatonic variate provenienti da diverse parti del mondo: Russia, Italia, Brasile, Argentina, Francia, Svizzera, Serbia, Bosnia eccetera. Nella giuria presieduta dal maestro francese Frédéric Deschamps erano presenti anche i maestri italiani Renzo Ruggieri, Antonio Spaccarotella e Danilo  di  Paolonicola. Ennesimo trionfo per Alessandro Gaudio che, sbaragliando il campo in terra cosacca, si porta a casa una borsa di studio di 800 euro e il titolo mondiale assoluto di fisarmonica diatonica. Una vera e propria laurea che, bissando i successi ottenuti nel 2007 (tricolore e mondiale della categoria junior a Rieti e a Trento), lo colloca ai massimi vertici della musica popolare internazionale. Il ventitreenne musicista del golfo di Policastro, al teatro opera and Ballet di Samara, ha suonato magistralmente i brani musicali: Fulmine di Riccardo Tesi, Formula uno (dello stesso artista salernitano) e Omaggio a Joe di Renzo Ruggieri. «Una grandissima soddisfazione – afferma Gaudio – che dedico al mio Cilento e che desidero condividere con tutte le persone che mi vogliono bene». Continua Alessandro «Ringrazio il maestro Antonio Spaccarotella, che mi ha seguito durante la fase di preparazione al mondiale e ha elaborato tutti i pezzi presentati in Russia, e la mia famiglia che è riuscita a sostenermi anche a migliaia di chilometri di distanza». E conclude «Grazie a tutti e un bacio grande a Imma, la mia ragazza». Alessandro Gaudio, cresciuto nella scuola Amici dell’organetto del maestro Rocco Fortunato, prima di volare in Russia, aveva partecipato con successo al reality della musica; una specie di Grande Fratello svoltosi a Castelfidardo (a metà settembre) a cui hanno preso parte anche la fisarmonicista finlandese Netta Skog, il fisarmonicista brasiliano Mahatma Costa e l’artista Alessandro Berti cover di Ligabue.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here