Soppressione Saut di Gioi, Salati e Squillante convocati da Schiano: giovedì incontro in Regione Campania

Infante viaggi

Un passo in avanti per scongiurare la chiusura del Saut di Gioi, il presidio di emergenza a servizio di 15mila cittadini del Cilento interno cancellato dal piano di riorganizzazione dell’Asl. La questione della soppressione approda in Regione Campania. Andrea Salati, primo cittadino di Gioi, insieme al direttore generale dell’Asl Salerno, Antonio Squillante, è stato convocato dal presidente della V Commissione regionale Sanità, Michele Schiano di Visconti, per discutere e trovare soluzione al problema che affligge l’intero territorio del Cilento.

L’incontro è previsto per giovedì 3 ottobre alle 14.00, presso la sede del Consiglio regionale al Centro Direzionale di Napoli e vedrà pure la partecipazione dei componenti della Commissione e del commissario ad acta Stefano Caldoro. Proprio nelle mani del commissario il sindaco Salati lo scorso mercoledì ha consegnato, nel corso dell’incontro romano che una delegazione di primi cittadini cilentani ha avuto con i rappresentanti del ministero per lo Sviluppo Economico sulla questione del finanziamento del progetto di metanizzazione del Cilento, un dossier sul presidio di emergenza-urgenza di Gioi. «Ho potuto spiegare – ha commentato Salati – la necessità che la struttura presente nel nostro paese rimanga aperta visto che serve oltre 15mila abitanti di 8 Comuni e 8 Frazioni. Lo stesso presidente Caldoro si è mostrato interessato all’argomento e ha detto che dopo aver esaminato il dossier provvederà a prendere le opportune decisioni che rientrano nelle proprie competenze di Commissario ad acta della Sanità».  

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro