Migliora la situazione nella zone del Salernitano colpite dai nubifragi

Migliora la situazione nelle zone del Salernitano colpite ieri da violenti nubifragi, anche se le scuole restano chiuse per il secondo giorno consecutivo a Nocera Inferiore e Baronissi. In molti comuni, come Pagani, Mercato San Severino, Nocera e Baronissi, continuano le operazioni di sgombero di acqua e fango da strade, locali, cantine e, nel caso di San Severino, anche da una decina di opifici e laboratori artigiani che hanno subito danni a causa del maltempo e dell’esondazione di canali e corsi d’acqua. Ingenti danni anche per l’agricoltura, secondo il presidente della Coldiretti di Salerno, Vittorio Sangiorgio, che ha convocato per domani una riunione con gli agricoltori a Nocera Inferiore. Oggi la Coldiretti ha ribadito ribadisce la necessità di avviare l’iter per la dichiarazione dello stato di emergenza. «Sono centinaia le aziende agricole che hanno subito danni irreversibili – ha detto Sangiorgio – è necessario fare presto».