Bambino muore per un piatto di pasta al sugo, procura apre inchiesta: disposta autopsia

È morto ieri nel reparto di rianimazione Pediatrica dell’ospedale Santobono di Napoli il piccolo C.W. di sette anni, cittadino britannico, ricoverato da martedì 27 ottobre per un malore avvertito durante un pranzo in un ristorante di Scala, piccolo centro della costiera Amalfitana. Il turista inglese era in compagnia dei genitori. La procura di Salerno ha aperto un’inchiesta per accertare eventuali responsabilità nell’accaduto. Il bambino si trovava in vacanza con la famiglia a Sorrento da alcuni giorni. Il 27 i turisti inglesi si erano spostati in costiera Amalfitana per una gita organizzata da un’agenzia di viaggi tra Amalfi, Ravello e Scala, dopo aver visitato il Cilento.

Dopo aver mangiato in un ristorante di Scala, il piccolo è stato improvvisamente colto da malore ed è arrivato al presidio ospedaliero della costiera amalfitana in arresto cardiaco. Successivamente è stato trasferito nel presidio sanitario pediatrico di Napoli. Nonostante le cure, le condizioni del bambino sono costantemente peggiorate fino al decesso. La procura della Repubblica di Salerno ha disposto l’apertura di un fascicolo per accertare l’esatta dinamica dei fatti e la sussistenza di eventuali responsabilità. Le indagini, coordinate dal procuratore della Repubblica, sono delegate ai carabinieri del Nas di Salerno e dalla compagnia carabinieri Amalfi. La procura anche disposto l’esecuzione di tutti gli accertamenti necessari medico-legali e l’esame autoptico, che sarà effettuato nei prossimi giorni.

©Riproduzione riservata