• Home
  • Comuni
  • Pollica
  • A casa di Delia, mamma della dieta Mediterranea: «La ricetta per vivere 100 anni»

A casa di Delia, mamma della dieta Mediterranea: «La ricetta per vivere 100 anni»

di Luigi Martino

Ancel Keys e Jeremiah Stamler hanno dato un nome alla ricetta per vivere cento anni e ora la dieta Mediterranea, dal Cilento, è nota in tutto il mondo. Delia è stata la loro cuoca per diverso tempo. Delia è un tesoro di saperi e custodisce con immensa emozione i segreti dei due studiosi americani.

A Pollica condussero una serie di studi, tra cui un test molto particolare, come ci racconta Delia. Fecero arrivare dei ragazzi da altri luoghi e gli somministrarono prima una dieta ‘spazzatura’ e poi la dieta Mediterranea. Al termine dell’esperimento compararono gli esami del sangue e scoprirono qualcosa di straordinario.Keys morì a 100 anni, Stamler a 102 anni.

«Era quello che volevano – dice Delia seduta nel cortile di casa – campare cento anni e anche di più. Ora, come per regalo, hanno lasciato al mondo la ricetta per vivere a lungo. Vi spiego come ci sono arrivati».

Le altre storie le trovi qui

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019