A Santa Maria di Castellabate la prima edizione di ‘Spaziale’

di Luigi Martino

Il 27 e 28 agosto l’associazione AltroSpazio, con la collaborazione di Cilentomania, darà vita al festival “Spaziale”. “Spaziale” si terrà nella splendida location di Villa Matarazzo nel comune di Santa Maria di Castellabate e sarà un festival artistico-musicale totalmente plastic free. Sensibilizzare la comunità riguardo la tutela e la salvaguardia ambientale tramite l’arte, la musica e la fotografia è uno dei principali obiettivi del festival. 
Numerosi artisti, locali ed internazionali, si esibiranno durante la due giorni di eventi nelle quali si susseguiranno concerti, dj set, street artist, mostre fotografiche e presentazioni di libri.

La prima giornata si aprirà con le esibizioni di Luciano Tarullo e Mico Argirò, due promettenti musicisti agropolesi che apriranno il concerto di Francesco Di Bella (ex 24 grana), artista che non ha bisogno di presentazioni che per l’occasione si esibirà in full band. La giornata si chiuderà con il dj set degli Assumma Sound, collettivo di collezionisti di musica in vinile.

Il 28 agosto ci sarà nuovamente l’esibizione di due gruppi locali quali comecarbone e Yes Daddy Yes che apriranno a Giancane, cantautore romano, ospitato più volte a Propaganda live su LA7 e colonna sonora, con il suo brano “Ipocondria”, di numerosi sketch del famosissimo fumettista romano Zerocalcare. Chiuderà la giornata ed il festival il duo elettronico-esistenzialista di Napoli, Aldolà Chivalà.

La musica sarà accompagnata da numerose performance artistiche: spicca la presenza di Biodpi, artista internazionale sannita, che si esibirà in contemporanea con altri artisti quali Cinaski, Emily Colangelo, Elisa Montone, Nuru B, Mesio (RDZ crew) e Rose Romano.

Non solo live painting, le arti visive saranno arricchite dalle 4 mostre fotografiche di assoluto spessore: “Fishing for plastic” di Antonio Tartaglia, vincitore del premio Closer della rivista internazionale di fotoreportage Witness Journal; “Oltre il ring. Come la boxe ha cambiato una borgata” di Daniele Napolitano e Giovanni Cozzupoli e”Boxe contro l’assedio” di palestra popolare di Palermo, palestra Valerio Verbano, palestra Quarticciolo di Roma e Ong Ciss in Palestina testimonieranno come la boxe possa costituire un elemento di riscatto sociale in luoghi come il Quarticciolo di Roma e la striscia di Gaza; infine la visione iconografica ed introspettiva di “Novanta” di Cosimo Panico.

La street art e le mostre fotografiche daranno vita ad una parete lunga ben 80 metri (la più lunga d’Italia) dove sarà possibile ammirare ogni singolo lavoro. Infine, ci saranno anche diverse presentazioni di libri: oltre a quelli collegati alle mostre fotografiche, si aggiunge “Scene di vita quotidiana. Toxic edition” libro di poesie di Andrea Siniscalchi Montereale. L’apertura dei cancelli è fissata alle ore 19:00 mentre i biglietti sono disponibili al sito https://billetto.it/e/spaziale-biglietti-538225

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019