Abbaglianti azionati, papà e figlio picchiano a sangue automobilista: arrestati

I carabinieri della compagnia di Sala Consilina, coordinati dal tenente Davide Acquaviva, sugli sviluppi di una tempestiva e serrata attività di indagine, hanno rintracciato e arrestato in flagranza di reato due soggetti, padre pregiudicato e figlio incensurato per concorso in gravi lesioni. Nel corso del pomeriggio di venerdì, a Sala Consilina, sulla strada statale 19, a seguito di un diverbio stradale occorso per futili motivi, i due avrebbero colpito ripetutamente al volto un cittadino del Vallo di Diano che percorreva la loro stessa strada e che, mediante l’azionamento dei fari della propria autovettura, aveva segnalato ai due di avere i retrofendinebbia accesi e senza filtri e che provocavano fastidi alla visibilità dei guidatori.

Nella circostanza il malcapitato ha riportato lesioni guaribili in circa 20 giorni. I militari dell’Arma di Sala Consilina, acquisita la notizia di reato, attraverso l’assunzione di concordanti dichiarazioni testimoniali, dopo ininterrotte e continue ricerche, hanno individuato e arrestato i prevenuti che si erano resi irreperibili. Gli arrestati sono stati tradotti agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria del tribunale di Lagonegro.

©Riproduzione riservata