• Home
  • Cronaca
  • Capaccio: costruzioni lungo il fiume, cominciati gli abbattimenti

Capaccio: costruzioni lungo il fiume, cominciati gli abbattimenti

di Redazione

Demoliti i fabbricati abusivi del «Fiumarello» nel Comune di Capaccio , in località Torre di Mare, nell’ambito della zona sottoposta a vincolo archeologico dalla legge 220 Zanotti Bianco. Il via alle demolizioni è scattato dopo l’autorizzazione da parte del sostituto procuratore della Procura di Salerno, Roberto Penna. Le operazioni di demolizione riguardano fabbricati, reti di recinzione ed altre strutture adibite ad alloggi realizzati su area demaniale, nei pressi della foce del corso d’acqua «Fiumarello», esondato lo scorso primo gennaio.

Già lo scorso anno, la polizia locale di Capaccio e il Corpo Forestale del Comando di Foce Sele, diretto da Marta Santoro, avevano effettuato accertamenti nella zona denunciando trenta persone. Nonostante l’ordinanza di abbattimento dei manufatti abusivi, emessa circa un mese fa dal Comune di Capaccio, nessuno aveva provveduto a rimuovere gli abusi. Da qui la richiesta del comandante dei vigili urbani di Capaccio-Paestum, Antonio Rinaldi, alla Procura di Salerno ad autorizzare le demolizioni, puntualmente scattate lo scorso 2 gennaio e tuttora in corso, con l’ausilio dei mezzi del Consorzio di bonifica. Le opere in questioni, di fatto, ostruivano il regolare flusso delle acque del fiume.

Il prossimo passo, hanno annunciato dal Comando dei Vigili Urbani di Capaccio, sarà la demolizione dei fabbricati abusivi a monte del «Fiumarello», che hanno ridotto la sezione del fiume dagli originari 7 metri ad appena un metro, con gravi rischi di carattere idrogeologico.

 

fonte: corriere del mezzogiorno

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019