Paestum, ristorante abusivo posto sotto sequestro

Sono stati gli uomini di Antonio Rinaldi capitano della polizia municipale di Capaccio Paestum, ad effettuare il sequestro del ristorante pizzeria Simposium nella zona archeologica di Paestum. Il sequestro è scattato in esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal g.i.p. Di Florio della Procura della Repubblica di Salerno, su richiesta dei pubblici ministeri dott.ssa Polito e Valenti, titolari del procedimento penale.
Il ristorante a partire dagli anni ’70 ha continuato ad esercitare seppur  privo del certificato di collaudo, ha quindi violato gli interessi urbanistici ed ambientali del comune non essendoci la preventiva verifica di compatibilità con gli strumenti urbanistici vigenti, l’intero complesso e le aree di pertinenza sono state sottoposte a sequestro penale in quando violava il vincolo archeologico e paesaggistico. Il proprietario è stato denunciato a piede libero.