Accusato di abusi sulla nipote, 46enne di Agropoli assolto

di Antonio Vuolo

E’ stato assolto dall’accusa di aver commesso abusi su una nipote un 46enne di Agropoli. Il collegio giudicante del Tribunale di Vallo della Lucania, presidente il giudice Mauro Tringali, ha disposto, infatti, l’assoluzione per il 46enne “perché il fatto non sussiste”. La vicenda risale al 2018 quando la ragazzina, all’epoca dei fatti minorenne, raccontò di aver subito dei palpeggiamenti da parte dello zio, inducendola anche ad avere un rapporto orale, senza però il suo consenso. Per il 46enne agropolese, difeso dall’avvocato Leopoldo Catena, si aprirono così le porte del carcere di Vallo della Lucania, dove è rimasto rinchiuso per 6 mesi. 

 Poi, dopo l’incidente probatorio, durante il quale fu ascoltata anche la ragazza, il giudice Sergio Marotta, ha alleviato le restrizioni, rimettendo in libertà il 46enne, con il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla nipote. Ma, ora, a distanza di due anni, è arrivata la decisione finale dei giudici che scagiona l’uomo da ogni colpa. 

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019