• Home
  • Comuni
  • Agropoli
  • Ad Agropoli il tandem dell’Abbraccio, la pedalata del cuore nel porto turistico

Ad Agropoli il tandem dell’Abbraccio, la pedalata del cuore nel porto turistico

di Redazione

Domenica mattina di sole e solidarietà promossa dal Circolo Nautico Canottieri nello splendido bacino del porto turistico “Città di Agropoli”, all’ombra dell’ufficio Circondariale Marittimo. Enzo Mazza, presidente dell’ente che coltiva i valori dello sport e della fratellanza, ha consegnato all’associazione autism friendly, “Cilento4all”, l’HugBike acquistata grazie al contributo dei soci. Ad aprire le danze della ripartenza, la benedizione del parroco don Carlo Pisani al tandem dell’Abbraccio, personalizzato con i simboli dei Canottieri e decorato con coccarda blu.

A seguire, i saluti di benvenuto del tenente di vascello, Valerio Di Valerio, alle istituzioni e alle associazioni presenti. Il circolo nautico alle porte del Cilento riprende una fitta programmazione di iniziative, lasciate in stand-by per forza di cose, e inaugura un disegno inclusivo a sostegno delle disabilità. «Un bellissimo punto di ripartenza- commenta il presidente, Enzo Mazza- la bicicletta consegnata questa mattina è il frutto di una cena sociale dello scorso settembre. La manifestazione di oggi rappresenta l’inizio del tour del movimento dell’Abbraccio, a favore dell’autismo. Ringrazio tutte le realtà associative intervenute, le istituzioni e il comandante Valerio Di Valerio per la collaborazione. Felici di essere una piccola goccia nel mare della solidarietà».

Ed è stato proprio con i militari di porto che i nove protagonisti speciali di questa giornata- dopo aver “sfrecciato”, insieme agli accompagnatori e in tutta sicurezza, nel bacino portuale a bordo dei tandem a pedalata assistita hanno avuto modo di visitare la sala operativa e di salire a bordo della motovedetta della locale capitaneria. Per poi dedicarsi a momenti ludici insieme a una delegazione dell’Unione Sportiva Agropoli 1921.

Foto ricordo con alcuni calciatori, tra i quali il nipote d’arte Vincenzo Margiotta, il mister, Carmine Turco, il presidente, Nicola Volpe, e il vice, Vincenzo Di Filippo, e consegna delle magliette per il centenario della squadra dei Delfini.

«Sinergia è la parola chiave- dichiara Vincenzo Di Filippo- e l’U. S. Agropoli ha deciso di sposarla insieme a tutta la cittadinanza. Lo sport, il calcio è un sentimento popolare e non può prescindere dal sociale. Siamo orgogliosi di essere qui oggi al fianco del Circolo Canottieri e di poter donare un sorriso». «Necessario esserci- ha aggiunto il c.t. Carmine Turco- oggi e sempre. Dobbiamo ritornare alla normalità e sono le iniziative come queste a fare più bene al cuore, non solo di chi riceve. Mi auguro che il Covid ci abbia dato una lezione che si rimandava da troppo tempo».

La bellezza dello stare insieme ed essere parte integrante di un progetto. «Un grazie immenso al Circolo Nautico Canottieri- sottolinea Giovanni Minucci, presidente di “Cilento4all”- il 15 maggio è l’inizio di un percorso solidale che parte da Agropoli e che si estenderà anche negli altri centri, a supporto dell’attività motoria per ragazzi speciali. Il prossimo appuntamento è il 22 maggio a Salerno con l’associazione “Autismo, chi si ferma è perduto” e poi a Salento con “Aba”. Un doveroso ringraziamento ai rispettivi presidenti, Vittorio Naddeo e Maurizio Mastrogiovanni».

Un evento nell’evento che vede l’autismo abbracciare il futuro. Domani nel quale è presente anche il comune di Capaccio Paestum: «Il Circolo Canottieri- dichiara il sindaco Franco Alfieri– ci ha abituato alle azioni concrete. Pensare, dire e, soprattutto, fare le cose. Una bella giornata solidale che va oltre la semplice consegna del tandem dell’Abbraccio. Un atto che si protrae nel tempo e dona gioia e benessere a tanti bambini e alle loro famiglie nel segno dello stare insieme. Una splendida sinergia tra istituzioni e associazioni a vantaggio del nostro territorio. Infine, un esempio del passaggio dal modello ideale a quello reale». Un progetto inclusivo che offre la possibilità di poter usufruire due volte a settimana delle HugBikes in modo gratuito e assistito, mediante appositi percorsi, partendo da uno spazio dedicato e messo a disposizione dal Comune di appartenenza.

Agropoli c’è. Presenti all’iniziativa, oltre al primo cittadino, Adamo Coppola, l’assessore all’Ambiente e alla Sanità, Rosa Lampasona, e i consiglieri di maggioranza Giuseppe Di Filippo e Franco Crispino, rispettivamente delegati al Porto e al Demanio e alla Cultura, ai Beni culturali e all’Istruzione. «L’amministrazione comunale c’è- conclude il sindaco Adamo Coppola- la nostra partecipazione è dettata in particolare da ragioni del cuore. Abbiamo appreso dal lavoro costante dei Canottieri che per riuscire con successo, occorre andare oltre i doveri istituzionali e metterci passione. E noi siamo pronti a offrire tutta la collaborazione necessaria in cambio di sentimenti di unione e vicinanza. A partire dalla volontà di ricominciare nel migliore dei modi. Ovvero dal sociale».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019