• Home
  • Turismo
  • Bellacosa: “ Meno Polemiche e più responsabilità istituzionale”

Bellacosa: “ Meno Polemiche e più responsabilità istituzionale”

di Federico Martino

“Più senso di responsabilità istituzionale e meno polemiche politiche. Solo in questo modo sarà possibile rilanciare concretamente l’aeroporto di Pontecagnano. La Provincia sarà coerente con l’impegno di porre lo scalo al servizio delle comunità amministrate”. L’assessore provinciale Adriano Bellacosa chiarisce la posizione della Provincia sulla gestione dell’Aeroporto di Pontecagnano. “La decisione – afferma Bellacosa – di affidare l’incarico di presidente al sindaco di Pontecagnano fu il risultato di un’intesa condivisa dai diversi soggetti istituzionali che si riconoscono nel Consorzio ed in particolare dal comune di Pontecagnano, dal comune di Salerno e dalla provincia di Salerno. In ragione della medesima intesa, si giunse alla nomina dell’ingegnere Michele Amendola quale manager tecnico per la gestione operativa dello scalo. L’intesa e la concordia istituzionale rimangono la condizione essenziale per la prosecuzione del progetto finalizzato al funzionamento ed al rilancio dell’aeroporto. Tutti sono indispensabili per la realizzazione di questo programma al servizio del territorio.
“E, quindi, necessario – continua Bellacosa –  ritrovare le ragioni della condivisione e dell’unità istituzionali nell’esecuzione del progetto già tracciato ed anche approvato dall’ultimo CdA del Consorzio, alla presenza dei rappresentanti dei comuni di Salerno e di Bellizzi, della Camera di Commercio e della provincia di Salerno. Non si può “politicizzare” da parte del centrosinistra la dialettica interna al Pdl in merito alla posizione del sindaco di Pontecagnano che resta nel pieno delle sue funzioni istituzionali. Occorre principalmente salvaguardare le ragioni e gli interessi delle comunità amministrate, senza anteporre la polemica politica. Se il comune di Salerno insiste nel mantenere tale posizione, deve anche assumersi la responsabilità dello stallo operativo dello scalo aeroportuale con la definitiva interruzione della trattativa con la compagnia di bandiera. D’altro canto l’ingegnere Amendola si è spinto ad accelerare la trattativa con l’Alitalia, proprio in ragione delle rassicurazioni a lui a suo tempo pervenute da parte dei soci di riferimento (comune di Salerno, comune di Pontecagnano, provincia di Salerno). Il rapporto con Alitalia è oggi utile al nostro aeroporto molto di più che in passato, anche perché l’Enac ha esortato le Amministrazioni ad assicurare un efficace funzionamento degli scali nazionali. Se, viceversa, l’immagine che si continua a proporre  è quella della frammentazione e della eccessiva politicizzazione e strumentalizzazione delle scelte, ogni azione di sviluppo, anche nel rapporto con la Regione Campania, rischia di essere compromessa. E questo rappresenta un grave ed irreparabile danno per lo sviluppo della nostra comunità e dei nostri territori”.
 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019