• Home
  • Cronaca
  • Aeroporto Pontecagnano, ok a progetto definitivo. Ma cosa cambia per il Cilento?

Aeroporto Pontecagnano, ok a progetto definitivo. Ma cosa cambia per il Cilento?

di Luigi Martino

«Apprendiamo con piacere la notizia dell’approvazione definitiva del progetto e siamo certi che in tempi stretti si procederà anche alla pubblicazione del bando di gara per l’affidamento dei lavori, conclusi i quali sarà possibile mettere a punto, insieme a Napoli, il sistema regionale aeroportuale: un sistema garante di opportunità di lavoro e di sviluppo che consentirà alla nostra città di continuare a crescere ed a divenire punto di riferimento per l’intera provincia di Salerno, e non solo». Così Giuseppe Lanzara, sindaco di Pontecagnano Faiano, sull’approvazione del progetto definitivo relativo agli interventi per lo sviluppo dell’aeroporto di Salerno. La notizia sullo scalo campano è stata comunicata dal direttore generale dell’Enac, l’ente nazionale per l’Aviazione Civile, al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Domani, intanto, a Napoli l’avvicendamento ai vertici dello scalo di Capodichino che, proprio con Salerno, potrebbe costituire il sistema aeroportuale regionale. In Gesac, all’amministratore delegato Armando Brunini, chiamato a rivestire un ruolo analogo in Sea, società che gestisce gli aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa, arriverà Roberto Barbieri, attuale Ad dello scalo torinese e gia’ presidente di quello di Alghero. Barbieri, già assessore al Bilancio e Risorse strategiche della prima giunta Bassolino a Napoli (1993-1997), fu parte attiva nel primo processo di privatizzazione di un aeroporto italiano con la cessione dell’Aeroporto di Capodichino alla British Airport Authority-BAA. Ma quanto è importante per il Cilento questo scalo? Sicuramente molto. Potrebbe diventare uno snodo fondamentale per il turismo a sud di Napoli. Potrebbe diminuire in modo drastico le distanze tra i residenti e il primo aeroporto utile, che al momento resta quello di Capodichino. Tante volte, soprattutto dal nord Italia e dai paesi alle spalle della catena delle Alpi, i visitatori diretti in Cilento impiegano meno tempo in volo (paese di partenza – Napoli Capodichino) che in treno o in auto dallo scalo aeroportuale alla località del Cilento scelta per il soggiorno.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019