Agropoli, Cassa depositi e prestiti: 1,7 mln per cineteatro ed ex Fornace

Infante viaggi

A pochi chilometri da Salerno, nella cornice del Cilento, sorge Agropoli, un comune di 22 mila abitanti ricco di storia (il nome deriva dal greco Acropolis, città alta) cultura e tradizioni, diventato nel corso del tempo un`attrazione turistica del sud Italia. Cassa Depositi e Prestiti, informa una nota, ha contribuito al percorso di crescita del borgo a partire dal 1968 finanziando operazioni di grande valore per la collettività: tra queste, il recupero dell’ex Fornace e la realizzazione del Cineteatro intitolato a Eduardo de Filippo.

Due opere di prestigio che, con il contributo di CDP, sono diventate centri nevralgici delle iniziative artistiche e culturali del comune salernitano.

Grazie a due finanziamenti, per un totale di 735 mila euro, è stata riqualificata l’area dell’ex Fornace, attiva nel periodo tra il 1880 e il 1969 nella realizzazione di mattoni utilizzati per la costruzione della maggior parte delle stazioni ferroviarie italiane tra fine ‘800 e la prima metà del ‘900: Il complesso è stato recuperato dal degrado, per diventare un vero e proprio polo culturale per la città.

  • assicurazioni assitur

Con il contributo di 1 milione di euro è stato invece realizzato il Cineteatro intitolato a Eduardo De Filippo che, con una sala da 510 posti, un ampio palcoscenico e una postazione per l`orchestra, ospita spettacoli, concerti e incontri di rilevanza nazionale.

Le due operazioni realizzate ad Agropoli confermano l`impegno di CDP per lo sviluppo sociale, culturale ed economico del territorio, da Nord a Sud Italia.

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur