• Home
  • Comuni
  • Agropoli
  • Agropoli, tassa sui rifiuti ridotta del 55% alle attività chiuse per il Covid

Agropoli, tassa sui rifiuti ridotta del 55% alle attività chiuse per il Covid

di Antonio Vuolo

L’amministrazione comunale di Agropoli guidata dal sindaco Adamo Coppola, in ragione della grave crisi economica determinata dalla pandemia Covid-19, ha ritenuto opportuno salvaguardare il tessuto economico del territorio comunale, in particolar modo le attività economiche assoggettate a provvedimenti di chiusura nel primo semestre 2021 (quali ristoranti, bar, palestre, piscine, impianti sportivi, ecc.) e, utilizzando i contributi finanziari statali erogati a tale scopo, è stato possibile riconoscere alle stesse una riduzione pari al 55% del dovuto.

Tale agevolazione, al fine di semplificare gli adempimenti da parte dei contribuenti viene applicata d’ufficio, senza necessità di presentazione di alcuna istanza e/o dimostrazione di calo di fatturato. Inoltre è stata incrementata la riduzione riconosciuta per le attività stagionali (quali attività extralberghiere regolarmente autorizzate, stabilimenti balneari, ecc.). Infatti, per tali attività, la percentuale di riduzione passa dal 15% al 45%.

Anche per le utenze domestiche, nonostante l’incremento dei costi del servizio, risultante dal Piano Economico Finanziario Tari 2021, validato dall’Ente d’Ambito di Salerno, l’Amministrazione Comunale è riuscita a limitare l’incremento delle tariffe.

Altra novità di quest’anno è che il pagamento dei tributi potrà essere eseguito oltre che presso gli uffici postali e sportelli bancari, senza addebito di spese di commissioni, utilizzando gli appositi modelli F24 precompilati, anchecollegandosi al seguente indirizzo internethttps://www.comune.agropoli.sa.it (sito ufficiale del Comune di Agropoli) e al link “PAGOPA – PAGAMENTI ON-LINE” accedendo al pulsante Paga tramite codice avviso pagoPA.

«I provvedimenti approvati – affermano il sindaco Adamo Coppola e l’assessore alle Politiche economiche e finanziarie, Roberto Mutalipassi – vanno nella direzione di tendere una mano a cittadini ed esercenti che hanno vissuto difficoltà a causa della pandemia. Nel contempo abbiamo aggiunto una nuova modalità di pagamento, semplice e senza costi che tende alla semplificazione nei confronti dei contribuenti, ossia verte sul principio che non deve essere complicato ed ulteriormente oneroso, per i cittadini, pagare i tributi comunali».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019