• Home
  • Cronaca
  • Piazza Vittorio Veneto ridotta ad un parco giochi

Piazza Vittorio Veneto ridotta ad un parco giochi

di Rito Ruggeri

Il salotto della città di Agropoli ridotto a parco giochi: i commercianti chiedono l’intervento dell’amministrazione e del Sindaco. La denuncia viene dal responsabile di confcommercio di Agropoli, dopo che nei giorni scorsi numerosi commercianti di piazza Vittorio Veneto, il "salotto buono" della cittadina cilentana, da tempo chiuso al traffico, avevano più volte segnalato la presenza di tanti, troppi bambini liberi di sfrecciare in sella a biciclette o impegnati in improbabili partite di calcio tra le aiuole e davanti alle vetrine dei negozi.

Una situazione insostenibile, denunciavano i commercianti, che mette a repentaglio addirittura la stessa incolumità fisica di residenti e habitué di piazza Vittorio Veneto. E così, ad intervenire è ora il responsabile di confocommercio, Germano Rizzo, che nei prossimi giorni si recherà a Palazzo di città per incontrare gli amministratori e risolvere la "spinosa" questione.

"E’ bastato l’arrivo della primavera perché la piazza si trasformasse in un parco giochi. – ha spiegato Rizzo – E’ una questione di decenza: se questo è il "salotto buono" di Agropoli, allora siamo davvero nei guai".

Già lo scorso anno, la Confcommercio aveva invitato più volte l’amministrazione ad intervenire, proibendo tassativamente l’uso di bici e monopattini nella piazza. "Ma siamo punto e a capo – prosegue Rizzo – nessuno si prende la briga di controllare quanto avviene nella piazza, e a latitare sono soprattutto i genitori dei bambini, liberi di scorrazzare a proprio piacimento".

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019