Allagamenti e maltempo nel golfo di Policastro, sindaci: chiesto lo stato di calamità

di Marianna Vallone

Danni simili non si erano mai visti. Parte da questo scenario la richiesta dei sindaci del golfo di Policastro che hanno formalizzato la richiesta di stato di emergenza alla Regione. I territori colpiti sono quelli di Vibonati, Policastro e Capitello. Colate di fango negli appartamenti e nelle attività commerciali, terreni allagati, auto distrutte, strade colme di detriti, paura, tanta paura: è stata una notte indimenticabile nel golfo di Policastro, come non era mai accaduta. Il racconto fotografico

Capitello
Il sindaco di Ispani Francesco Giudice è sceso in strada fin da subito con i consiglieri comunali, gli operai, i cittadini, i volontari di protezione civile e i le forze dell’ordine. «Abbiamo già inoltrato la richiesta dello stato di calamità naturale», ha detto il primo cittadino. Il risveglio nella frazione marinara di Capitello è stato da incubo. L’intero territorio comunale è stato colpito da danni ingenti per via del maltempo. Capitello e le sue contrade i punti più colpiti.

Policastro
Dalla mezzanotte anche il sindaco di Santa Marina Giovanni Fortunato in prima linea nel coordinare i lavori. «Domani verrà pubblicata l’ordinanza dei lavori da fare con urgenza per la messa in sicurezza del centro abitato. In merito a quello successo stanotte, vorrei dire che stiamo parlando di una vera e propria calamità unica, non una semplice pioggia durata più del dovuto. L’unico modo possibile e percorribile sarà quello di attuare dei lavori altrettanto straordinari per poter minimizzare i rischi derivanti da questi eventi imprevedibili e mettere in sicurezza la mia popolazione», ha commentato il sindaco di Santa Marina Giovanni Fortunato. (Famiglie sfollate a Policastro)

«Domani presenteremo il modulo da compilare per tutte le persone che hanno avuto danni causati dall’alluvione di stanotte. Le persone che hanno subito gravi danni alle loro abitazioni, tali da non garantire la loro sicurezza, possono contattare immediatamente il Comune che garantirà un locale nel quale soggiornare in attesa dei lavori di messa in sicurezza. L’invito vale anche per le persone che hanno bisogno di una mano nella pulizia o nella sistemazione del proprio immobile. I danni sono davvero ingenti ma la cosa che mi rincuora che non ci siano stati feriti», ha aggiunto. (La situazione a Policastro)

Vibonati
E’ uno dei tre comuni più colpiti, quello di Vibonati, dove si sono registrati danni in molte contrade oltre ad una frana pericolosa nella parte alta del paese
. Il primo cittadino Franco Brusco ha fatto sapere ai cittadini che hanno subito danni materiali dal maltempo «che possono dare comunicazione all’ente descrivendoli in relazioni dettagliate. Sará nostro compito rimetterle alla Regione, cui abbiamo chiesto lo stato di calamità», ha detto. «I danni sono incalcolabili – ha detto il consigliere Manuel Borrelli – Si tratta di danni seri, di milioni di euro. La situazione è drammatica».

©Riproduzione riservata