Alta velocità, Castiello: «Sì a passaggio nel Vallo di Diano ma ammodernamento linea per il Cilento»

Francesco Castiello

In questi giorni è stato definito il tracciato della linea AV Salerno-Reggio Calabria, che attraverserà la provincia di Salerno, a sud del capoluogo, percorrendo il Vallo di Diano, con fermata ipotizzata tra Atena Lucana e Sala Consilina. «Questa soluzione» – afferma il senatore Francesco Castiello del Movimento 5 Stelle – «è ottimale per due motivi: aumenta l’accessibilità al sistema ferroviario, in quanto attraversa un territorio attualmente privo di infrastrutture di trasporto su ferro ed evita un ulteriore impatto ambientale su un territorio protetto, qual è quello del Cilento.»

Ma questa opzione non deve lasciare isolato il Cilento dal circuito dell’alta velocità. «Il Cilento» – spiega il senatore Castiello – «è un territorio a forte vocazione turistica, che contribuisce notevolmente al PIL della Regione Campania e per tali ragioni la politica deve prendere in considerazione la necessità e l’opportunità di utilizzare i fondi del PNRR per velocizzare la tratta Battipaglia-Sapri, di modo che i treni AV che circolano sulla dorsale Salerno-Reggio Calabria possano viaggiare indistintamente sulla linea storica Battipaglia-Sapri-Praja oppure sulla linea AV Battipaglia-Atena Sala Consilina-Praia.»

«A tal proposito» – conclude il senatore del Movimento 5 Stelle – «ho espressamente richiesto uno studio di fattibilità per la velocizzazione a 200 km/h della tratta ferroviaria Battipaglia-Sapri, mediante rettifica e adeguamento del tracciato che allo stato limita la velocità massima al di sotto di 200 km/h.»

©Riproduzione riservata