• Home
  • Cronaca
  • Alta velocità, Comitato di lotta: «Un affronto al nostro impegno»

Alta velocità, Comitato di lotta: «Un affronto al nostro impegno»

di Maria Emilia Cobucci

«Un affronto all’impegno del comitato civico 1987 e alla sacrosanta battaglia a difesa del territorio, il
book fotografico del sindaco che fa bella mostra di sé sui social. Ci pare evidente che si tratti di un atto di rottura nei confronti non solo del comitato ma di tutti quei sindaci che si sono spesi per la battaglia a difesa della popolazione. Ancora una volta viene fuori con chiarezza chi si muove nell’interesse generale al contrario di chi,
con atteggiamenti ambigui, è a caccia di una rappresentazione del proprio ruolo evidentemente
smentita dai fatti sin qui accaduti». Lo scrive in una nota Vittorio Napolitano, presidente del Comitato di lotta in riferimento alla notizia dell’incontro a Roma dei vertici RFI al ministero delle Infrastrutture al quale ha partecipato anche il sindaco di Sapri, Antonio Gentile. (Qui l’articolo)

«Raccontare insostenibili balle circa la mancata presenza del comitato, unico gruppo che ha saputo
sensibilizzare la popolazione sul momento che stiamo vivendo, sa di beffa ed è irrispettoso nei
riguardi di tutti. – si legge nella nota – Dopo una serie di viaggi turistico-istituzionali, il sindaco ha finalmente ritenuto che fosse arrivato il momento di affrontare anche questa faccenda. Ci comunica notizie probabilmente ignote a lui soltanto (a proposito delle compensazioni…), ma delle quali eravamo e siamo ben consapevoli e per le quali stiamo proseguendo decisi e determinati nella lotta che abbiamo intrapreso. Non ci lasceremo abbindolare dalle sorridenti immagini da teatrino di avanspettacolo che ancora di più ci danno il senso della superficialità con cui, non il comitato, bensì altri, a ciò preposti per il ruolo istituzionale ricoperto, hanno affrontato un tema che attiene al futuro della nostra gente. Proseguiremo nell’assemblea permanente in aula consiliare per preparare le manifestazioni di lotta
presso la provincia di Salerno e la regione Campania, – conclude il Comitato – continuando a percorrere con determinazione la nostra strada senza lasciarci strumentalizzare».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019