Anci: «Priorità ai sindaci nei vaccini». Contrario Palmieri: «Prima i cittadini»

di Antonio Vuolo

I sindaci della Campania chiedono di essere vaccinati con priorità contro il Covid-19. L’hanno fatto attraverso una nota firmata dall’Anci Campania e indirizzata al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

«I dati epidemiologici evidenziano, in Campania – si legge nella nota a firma dell’avvocato ed esponente Anci Campania, Carlo Marino – una costante crescita dei contagi tra i sindaci. I primi cittadini sono autorità sanitarie dei loro territori, hanno contatti con centinaia di persone ogni giorno, svolgono funzioni che non possono venir meno, incorrendo in un rischio che non va trascurato. Di qui la richiesta dell’Anci Campania di collocare i 550 sindaci della Campania, tra le categorie professionali più esposte al contagio da covid-19, dando loro una priorità nel piano vaccinale regionale».

Eppure non tutti i primi cittadini sono favorevoli. E’ il caso del sindaco di Roscigno, piccolo borgo del salernitano, Pino Palmieri. Chiarissimo il suo pensiero: «Sarò l’ultimo a Roscigno a sottopormi al vaccino in quanto ritegno giusto dare la priorità massima ai miei concittadini che vorranno effettuare le vaccinazioni. Un capitano abbandona la nave per ultimo».

©Riproduzione riservata