• Home
  • Comuni
  • Aquara
  • Aquara, incidente sulla Sp 44: farmacista finisce fuori strada

Aquara, incidente sulla Sp 44: farmacista finisce fuori strada

di Luigi Martino

Aquara, ennesimo incidente stradale sulla strada provinciale 44 all’altezza del Bivio San Vito Ponte Calore. Una 42enne di Castel San Lorenzo, sabato nel primo pomeriggio, rientrando in casa dopo il lavoro, è finita con l’auto fuori strada. Dai rilievi effettuati, a causare il sinistro sarebbe stato una sostanza oleosa presente sull’asfalto, presumibilmente del carburante rilasciato da qualche veicolo in transito. La donna è finita con l’auto dopo una carambola sulla strada nel terreno adiacente alla stessa.

Un incidente che avrebbe potuto avere delle conseguenze molto più gravi. Questo è solo l’ultimo caso in ordine di tempo. Due giorni prima un altro automobilista è stato vittima di un incidente. Si tratta di un tratto provinciale pericoloso, come evidenzia il marito della 42enne. «In quel punto della strada, come in tanti altri, tra le altre cose – afferma Carlo Vigorito – non son presenti guardrail. La strada provinciale 44 è da anni abbandonata a se stessa. Il manto stradale dissestato con la presenza di numerose buche, frane e cedimenti durante tutto il percorso stradale.
mancanza di guardrail in molti punti critici e ovviamente carenza di manutenzione e pulizia ordinaria. Questa è la situazione attuale di questo tratto stradale gestito dalla Provincia di Salerno. Per fortuna, non ha subito danni ma poteva andare molto peggio. Si tratta comunque di una strada trafficata in quanto al momento l’unica percorribile. ” La strada che collega – evidenzia Vigorito – Ottati a Castelcivita è chiusa per lavori e la Sp44 è l’unica alternativa. Pertanto, dovrebbe essere ancora di più attenzionata».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019