• Home
  • Comuni
  • Agropoli
  • Arbitro picchiato ad Agropoli, replica l’Akropolis: «Nessuna aggressione, siamo un club corretto»

Arbitro picchiato ad Agropoli, replica l’Akropolis: «Nessuna aggressione, siamo un club corretto»

di Redazione

«Purtroppo ci ritroviamo oggi a dover dare spiegazioni per vicende ed episodi a noi imputati ma privi di fondamenta! Le accuse diffamanti mortificano la nostra società che sempre ha fatto della sportività e la lealtà la propria ragione di esistere». Scrive così in una nota ufficiale l’Akropolis asd in merito a quanto accaduto allo stadio Torre di Agropoli nel fine settimana scorso durante l’incontro di calcio di seconda categoria tra la squadra locale e l’Olympica Cilento. «Sicuramente – spiega domenica scorsa l’atteggiamento del direttore di gara postosi verso di noi in modo autoritario ed alquanto maleducato ha scaldato gli animi, ma nonostante tutto non c’è stata nessuna aggressione e nessuna minaccia nei suoi confronti come invece e’un stato detto. Chi era presente ben sa! Singolarmente siamo nello sport agropolese da sempre e chi ci conosce e’un certo che noi non siamo questo tipo di persone. Prendiamo le distanze da tutto quanto detto su di noi e subiamo ingiustamente le pene inflitte riservandoci pero’ la possibilità di agire nelle opportune sedi sportive e federali per tutelare e far valere le ragioni dei nostri tesserati completamente estranei ai fatti. Continueremo, comunque, ad onorare questo campionato nelle maniera più corretta come abbiamo sempre fatto».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019