• Home
  • Politica
  • L’idea vincente di “benvenuti al Sud” promuove ‘Provincia di Salerno Film Commission’

L’idea vincente di “benvenuti al Sud” promuove ‘Provincia di Salerno Film Commission’

di Maria Antonia Coppola

 

 

 

 

 

 

 

Ferraioli (Noi Sud) dopo l’esperienza di ‘Benvenuti al Sud’ creare la ‘Provincia di Salerno Film Commission’
Un organo per la promozione dell’immagine di Salerno e la sua provincia attraverso i mezzi audiovisivi in tutto il mondo. E’ questa l’idea lanciata dal vice coordinatore di ‘Noi Sud’, Rosanna Ferraioli, che dopo la felice esperienza di ‘Benvenuti al Sud’, la pellicola girata nel Cilento, chiede alle istituzioni locali di costituire la ‘Psfc’, la ‘Provincia di Salerno Film Commission’, un’associazione culturale no-profit che avrebbe come obiettivo principale la promozione del territorio, della città capoluogo e di tutta la provincia, attraendo produzioni sia italiane che straniere e allo stesso tempo incentivando lo sviluppo dell’industria cinematografica sul territorio creando nuove opportunità di business.

“Sempre più organizzazioni legate al cinema si affidano alle varie ‘Film Commission’ sparse in tutta la Penisola per ottenere informazioni, servizi, vantaggi ed agevolazioni legati alla produzione cine-televisiva sul territorio nazionale e per assicurarsi una ormai consolidata esperienza ed affidabilità.

Con la nascita della “Provincia di Salerno Film Commission” potrebbe registrarsi uno straordinario incremento dell’occupazione nel settore dell’audiovisivo, ed è dimostrato che in altre zone del Paese, con l’attrazione di molte più produzioni cine-televisive, si è verificata una ricaduta economica di milioni di euro annui non considerando i vari benefici che ne ha ottenuto il settore turistico”.

Una Ferraioli con le idee chiare, spiega il progetto nei minimi dettagli: “L’obiettivo della “Film Commission” salernitana dovrebbe proporre l’adozione di possibili modelli o strutture snelle ed agevoli al supporto delle imprese locali e straniere operanti sul territorio provinciale. Sperando in un intervento istituzionale che lasci libertà alle iniziative locali integrative.

Per far sì che il sistema di incentivi e contributi, si inserisca in un progetto complessivo di decentramento e che dia vita a veri e propri nuclei di industria locale cinematografica e televisiva. Con questi strumenti la ‘Film Commission’ provinciale avrebbe davvero la possibilità di mobilitare con continuità forze e risorse, irrobustire le strutture, innalzare la qualità del servizio e acquisire nuove capacità operative anche nel campo della produzione, del marketing e della distribuzione”.

“Con la nascita della ‘Psfc’ cambierebbe la consapevolezza di essere un territorio non più facilmente sfruttabile per le sue bellezze, le sue diversità, ma una provincia capace di far valere i diritti e le dignità dei suoi lavoratori. Insieme alle produzioni che potremmo portare a Salerno e nei luoghi incantevoli della sua provincia potrebbero nascere e crescere i talenti nostrani e questo è meraviglioso”.

 

 

fonte:Salernonotizie

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019