L’ex presidente della Provincia, Villani, in Procura. Circa mille dipendenti ALVI perderanno il posto di lavoro

Infante viaggi

Il fallimento dei supermercati Alvi, radicati nel salernitano ma aperti fino a pochi giorni fa in diverse zone della Campania, rischiano di mandare sul lastrico centinaia di famiglie che lavorano direttamente o nell’indotto del gruppo imprenditoriale. Potrebbero partire, infatti, nelle prossime settimane le prime casse integrazioni, ma circa mille dipendenti sono ad un passo dalla perdita del posto di lavoro. L’ex presidente della Provincia di Salerno, Angelo Villani (esponente Pd, proveniente dalla Margherita), a capo della holding familiare che gestiva Alvi, si è recato in Procura per consegnare una serie di documebnti utili, secondo l’interessato, a evidenziare la mancata responsabilità diretta nella sorte toccata ai supermercati. Si è detto pronto anche a consegnare i suoi documenti personali come passaporto e carta d’identità. La Regione ha già preannunciato, tramite l’assessore al Lavoro Corrado Gabriele e il collega delle Attività produttive Riccardo Marone, un tavolo di concertazione per affrontare questa nuova emergenza occupazionale che ha colpito la Campania.

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur