• Home
  • Attualità
  • Audizione in Senato sull’Alta Velocità: fermata nel Vallo di Diano, Cilento fuori

Audizione in Senato sull’Alta Velocità: fermata nel Vallo di Diano, Cilento fuori

di Pasquale Sorrentino

Una stazione dell’Alta velocità tra Atena Lucana e Padula e Buonabitacolo e il treno Av che unirà Salerno e Reggio Calabria sarà pronto tra 5 anni. Cilento out, se non per l’alta velocità turistica. Questo traspare dall’audizione che si è svolta in Senato presso la Commissione Lavori Pubblici e Trasporti a cui ha preso parte Vera Fiorani, amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana. Il primo lotto dei lavori prevede la realizzazione della rete ferroviaria anche nel Vallo di Diano, lungo il tracciato dell’autostrada, ed avrà un costo di 6,1 miliardi di euro.

«È un progetto di grandi dimensioni l’alta velocità sulla Salerno-Reggio Calabria – ha rimarcato Vera Fiorani -. I treni saranno in grado di raggiungere una velocità tra 250 e 300 km orari (con un rallentamento a 160 chilometri l’ora vicino a Praia) in quattro ore si arriverà da Roma e Reggio Calabria».

I primi lotti che saranno finanziati con i fondi PNRR, sono la Salerno-Battipaglia-Praia e la Potenza-Battipaglia, che saranno completate entro il 2026. Tra le novità anche una fermata alta velocità nel Vallo di Diano: tra Atena Lucana e Padula e Buonabitacolo.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019