Barca affonda a Marina di Camerota, salvi gli occupanti

di Luigi Martino

(ha collaborato Maria Emilia Cobucci)

Un’imbarcazione è affondata nell’Area marina protetta degli Infreschi e della Masseta all’altezza di Torre Mozza, nello specchio d’acqua antistante la costa di Camerota. Sul posto la Guardia costiera locale agli ordini del comandante Sandro Desiderio. Gli occupanti sono stati tratti in salvo. Si tratta di una unità da diporto di circa 10 metri con 6 persone a bordo. Fortunatamente un’unità in transito si é accorta della situazione di pericolo, si é avvicinata, li ha imbarcati a bordo ed ha subito allertato la Guardia Costiera. Immediato l’intervento della motovedetta. Non ci sono tracce di inquinamento. Un aspetto importante perché l’area è zona B dell’Area Marina Protetta. Sono in corso le operazioni per provare a rimetterla in galleggiamento da parte di un cantiere della zona con propri subacquei specializzati. Le persone tratte in salvo sono state scortate dal gommone della Guardia Costiera di Marina di Camerota e saranno sentite per capire le cause che hanno portato all affondamento dell unità. La situazione é costantemente monitorata.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019