• Home
  • Eventi
  • Bloc Fest si fa in tre con 15 artisti in line up: il programma di Bloc Talk dedicato alla sostenibilità e Bloc Experience

Bloc Fest si fa in tre con 15 artisti in line up: il programma di Bloc Talk dedicato alla sostenibilità e Bloc Experience

di Luigi Martino

BLOC Fest, primo festival diffuso realizzato nell’area del Parco Nazionale del Cilento, annuncia il programma completo dell’edizione 2022 e si fa in tre: oltre i 15 artisti che si esibiranno dal 5 al 7 agosto tra paesaggi marittimi e borghi antichi,le tre giornate saranno dedicate anche alla sostenibilità, con la sezione di appuntamenti BLOC Talk, e alla scoperta del territorio cilentano grazie alle proposte di BLOC Experience.

Per la seconda edizione BLOC Fest resta fedele al motto – “fare musica per luoghi non convenzionali” – e propone una selezione musicale capace di contaminare il territorio e le sue tradizioni, offrendo una proposta culturale di qualità in location uniche. Nomi internazionali, nuove stelle della scena elettronica contemporanea, dj radiofonici e diggers animeranno il palco affacciato sul mare di Tenuta degli Eremi, ad Acciaroli e sulle colline cilentane nel borgo di Celso di Pollica, con un’ondata di sonorità funk, italo-disco, boogie, afrobeat e molto altro.

A farlo grandi voci del neapolitan sound tra cui spiccano i nomi di Napoli Segreta e Mystic Jungle, ma anche artisti provenienti dalla scena clubbing ed elettronica nazionale come Populous, ospite attesissimo per la serata di sabato 6 agosto in compagnia dell’irresistibile Emmanuelle.

Ad aprire il dancefloor alla Tenuta degli Eremi, venerdì 5 agosto, saranno le vibrazioni cosmiche di   Virginia W. + R.ocks_, seguite dalla musica rituale e magica di MAI MAI MAI. Per la prima serata BLOC Fest ospiterà poi sul palco Napoli Segreta: un viaggio sonoro tra gli anni Settanta e Ottanta, attraverso voci e tradizioni del capoluogo partenopeo, condotto da Famiglia Discocristiana e DNApoli, riscoprendo musica visionaria fuori dai soliti cliché sulla città. A chiudere la prima serata Giorgio Valletta, dj radiofonico e giornalista musicale che ci stupirà con un’inedita selezione musicale.

Per la seconda serata, sabato 6 agosto, la Tenuta si animerà invece con il live di POPA, fashion designer lituana di base a Milano, che proporrà un’estetica musicale dallo  stile retrò e capace di fondere la sua passione per la moda e la musica. Dalle coste del Mare Adriatico a quelle cilentane, il dj Tommiboy porterà un altro assaggio di clubbing nostalgico con DiscoStupenda, riportando in scena gemme rare della musica disco italiana. Si prosegue con il sound seducente di Emmanuelle, che scalderà il palco per l’atteso producer salentino Populous, nome ormai affermato della scena elettronica, con all’attivo numerose collaborazioni con producer, artisti internazionali e brand del calibro di IKEA e Vivienne Westwood. La notte si accende infine con il set di Saint Ludo, dj Italo-americana che propone un mix di rap e club ad alte frequenze.

Per la terza e ultima giornata, domenica 7 agosto, BLOC Fest ripropone il format BLOC Sound System per una lunga serata di musica immersi nei paesaggi suggestivi del borgo di Celso di Pollica. L’apertura sarà affidata a Caro Losa e al suo sound variegato che miscela elettronica, industrial ed italo-disco. A seguire i mix di Amazon e il suo mix complesso a cavallo tra la musica sudamericana e la club sperimentale. Milangeles, uno dei fautori del movimento tropical bass milanese, riporterà il pubblico nelle atmosfere della scena alternativa milanese.
Il dj set di Splendore, artista, performer, producer e DJ queer, una delle figure più all’avanguardia della musica elettronica italiana, aprirà il palco a Mystic Jungle, figura cardine della nuova scena elettronica napoletana che si muoverà sapientemente tra disco, electro boogie, synth cosmici e linee di basso plastiche. A chiudere il sipario dell’edizione 2022 di Bloc Fest sarà il dj Francesco De Bellis che porterà il suo progetto L.U.C.A, un’iniziale compilation per il suo amico che poi ha spiccato il volo.

Anche per l’edizione 2022, BLOC Fest presenta BLOC Talk: un programma di incontri che offriranno un’occasione di confronto sui temi della sostenibilità e dematerializzazione degli archivi coinvolgendo innovatori, startupper, artisti, istituzioni, produttori e imprenditori locali, per immaginare scenari per uno sviluppo responsabile dei borghi cilentani e delle aree interne. 

Si parte venerdì 5 agosto alle 19 al Molo di Acciaroli con “Archivi dimenticati, digital or not?”, una riflessione sui modelli di riscoperta del patrimonio musicale tra modalità 2.0 e analogiche: a confrontarsi Giorgio Valletta, dj e giornalista, e Napoli Segreta, moderati da Massimiliano Mautone, founder di BLOC Fest. 

Sabato 6 agosto il palco si sposta a Pollica, dove alle 19 il Castello dei Principi Capano ospita l’incontro “Pesca Sostenibile e consumo responsabile”: un viaggio tra sovrasfruttamento della risorsa ittica, tecniche di pesca e valorizzazione di prodotto che vedrà confrontarsi associazioni e operatori del settore. A intervenire saranno Paula Barbeito, responsabile della campagna Slow Fish di Slow Food International, Secondo Squizzato dell’Associazione Amici delle Alici e Donatella Marino dell’azienda Alici di Menaica Srl. L’incontro, moderato da Daniela Cennamo di Slow Food Cilento, sarà introdotto dalla presentazione dei risultati del progetto “Trame Mediterranee – Blue Edition“, a cura del Sindaco di Pollica, Stefano Pisano, e di Sara Roversi, fondatrice del Future Food Institute.

A chiudere il programma, domenica 7 agosto, due appuntamenti al Borgo di Celso, cuore dell’ultima giornata di musica a ingresso gratuito, che vedranno entrambi la presenza di Waste To Taste, a cura di Future Food Institute, che offrirà laboratori di upcycling da scarti alimentari, momenti educativi e piccoli assaggi. Alle 18 sarà il turno del panel Dieta Mediterranea e spreco alimentare – why slow is better?”, che vedrà un ampio confronto tra competenze, conoscenze, simboli e tradizioni, moderato da Serena Buccolini dell’associazione Recup-Roma, attiva proprio su questi temi. A portare il proprio contributo saranno enti pubblici e stakeholder del territorio: dal Comune di Pollica con in Sindaco, Stefano Pisano, al Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, rappresentato dal Presidente, Tommaso Pellegrino e Consac Gestioni Idriche Spa, che vedrà intervenire il Presidente, Gennaro Maione, ma anche Sara Roversi, fondatrice del Future Food Institute, Michele Buonomo di Legambiente Campania, e Pierluigi Simmini di Too Good To Go. A chiudere il programma di BLOC Talk, alle 19, la presentazione di “BLOC Farm: Officina per idee impertinenti”: una tavola rotonda racconterà i risultati dell’iniziativa, realizzata a Castelnuovo Cilento nell’ambito del bando “Fermenti in Comune” finanziato da ANCI e dalla Presidenza del Dipartimento per le Politiche Giovanili e che ha coinvolto un gruppo di giovani del territorio in un percorso di empowerment e di riscoperta del Cilento. Ad alternarsi sul palco, moderati da Roberta Capozucca, coordinatrice dell’iniziativa e membro di BLOC, saranno i ragazzi e le ragazze protagoniste del progetto, il sindaco di Castelnuovo Cilento, Eros Lamaida e alcuni degli esperti e mentor che hanno affiancato il gruppo di lavoro: lo street artist Aldam, Guido Lavorgna di Convento Meridiano e Liviano Mariella, project manager di Transluoghi

In occasione dell’edizione 2022 nasce inoltre BLOC Experience: un’offerta di attività naturalistiche, enogastronomiche e culturali da poter fare in compagnia nei giorni dell’evento, con proposte realizzate con partner locali e operatori turistici.

A partire dalla collaborazione con Cocovan: startup italiana di camper sharing, offre un pacchetto esclusivo realizzato per BLOC Fest e che prevede, con partenza da Ancona, Roma e Napoli il 5 agosto e rientro nelle stesse città nella notte del 7 agosto, la possibilità di vivere un weekend on the road all’insegna della musica di BLOC Fest, del divertimento e della condivisione. 

Altre offerte e convenzioni sono state attivate con strutture ricettive e operatori del territorio, che oltre ad attività ed esperienze daranno la possibilità di usufruire di sconti presentando il proprio biglietto del festival: dal laboratorio di cucina mediterranea di “A Casa di Delia” a Pioppi, alle gite in barca offerte da BlueMarine a Casal Velino, fino allo snorkeling con il team di Submania Agropoli e alle escursioni in kayak del Circolo Nautico di Punta Tresino, a Castellabate.

Maggiori info: www.bloc-project.com 
Tickets: DICE.FM

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019