Borracce Parco Cilento per alunni Scampia, Pellegrino: «Educazione ambientale obbligatoria»

Infante viaggi

di Luigi Martino

Da oggi le alunne e gli alunni della scuola elementare ‘Eugenio Montale’ di Scampia avranno borracce per l’acqua in alluminio a portata di zainetti. Le borracce sono state realizzate dal Parco nazionale del Cilento, degli Alburni e del Vallo di Diano, nell’ambito della campagna Plastic Free per l’abbandono dell’uso della plastica. E a consegnarle stamane è stato il presidente dell’Ente Parco Tommaso Pellegrino. Insieme a lui anche Gennaro Maione, sindaco di Ceraso e presidente del Consac spa.

«Un incontro tra due periferie, quella del Cilento e Scampia, unite dalla volontà – spiega Pellegrino – di lanciare un messaggio importante per la difesa della natura, del nostro territorio e del mare a partire dalla rinuncia a utilizzare la plastica». Tredicimila borracce sono già state distribuite a tutti gli studenti cilentani, ma l’intento «è proseguire l’opera qui a Napoli, e non ci fermeremo». L’idea del presidente del Parco è quella di introdurre l’educazione ambientale come materia obbligatoria in tutte le scuole italiane «perchè è proprio qui che si formano donne e uomini del futuro che devono portare con loro i princìpi della salvaguardia dell’ambiente e della sostenibilità».

  • assicurazioni assitur

Nel corso dell’iniziativa – alla quale hanno partecipato anche il presidente della municipalità 8 di Napoli Apostolos Paipais, la dirigente scolastica Paola Carnevale e il musicista Maurizio Capone – sono stati presentati anche il fumetto e il cartone animato di ‘Primula’, eroina del Parco che difende il patrimonio naturalistico dai comportamenti incivili dell’uomo.

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro